Addio alle scartoffie, l’Ue interviene per ridurre i moduli cartacei nel trasporto merci

L’intesa approvata a Bruxelles permetterà di risparmiare oltre 100 milioni di ore lavorative all’anno passate a seguire la documentazione. Via libera al flusso digitale di informazioni

Photo by commons.wikimedia.org

Meno carta, più efficienza. Le amministrazioni pubbliche saranno tenute ad accettare documentazione fornita in formato elettronico per tutto quel che concerne il traffico delle merci. Il provvedimento, dapprima adottato dalla Commissione e successivamente concordato con Parlamento e Consiglio Ue, apre dunque le porte al flusso digitale dei dati e delle informazioni necessarie per il regolare movimento delle merci all’interno dell’Unione europea, permettendo alle imprese di risparmiare ore di lavoro e risorse oggi destinate alla compilazione di moduli cartacei. 

Il risparmio

L’addio alle scartoffie nel trasporto merci, secondo le stime ufficiali, farà risparmiare “circa 102 milioni di ore lavorative trascorse ogni anno nella gestione di documenti cartacei” e minori spese per “20-27 miliardi di euro entro il 2040”. È quanto ha dichiarato la Commissione, accogliendo con soddisfazione il disco verde dell'Europarlamento e del Consiglio Ue sul provvedimento.

I passi avanti verso la digitalizzazione

“L'accordo ridurrà gli oneri amministrativi per il settore dei trasporti - prosegue la Commissione - e faciliterà il flusso digitale di informazioni, rendendo il traffico di merci più efficiente e sostenibile”. La commissaria uscente responsabile per i Trasporti, Violeta Bulc, ha dichiarato: “Sono molto felice di aver potuto onorare cinque anni di eccellente collaborazione con il Parlamento europeo e il Consiglio con il raggiungimento di un accordo sull'informazione elettronica nel trasporto di merci”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Si tratta - aggiunge la commissaria - di un importante traguardo per la digitalizzazione, che porterà a una maggiore efficienza del trasporto all’interno dell'Ue e di un passo avanti importante nella realizzazione del nostro progetto Carta Zero”, conclude Bulc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scrive "vuoi sposarmi?" con 100 candeline, e la casa prende fuoco

  • Dal punto di vista economico la strategia dell'immunità di gregge in Svezia ha pagato

  • In Francia mascherine anche all'aperto, i medici: "Assurdo per chi fa jogging"

  • L'Olanda gli nega l'asilo, siriano 14enne si suicida

  • Oltre mille nuovi casi al giorno in Germania, mai così tanti da maggio

  • I medici tedeschi: "In Germania siamo già in una seconda ondata di coronavirus"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento