Apple contro il caricatore unico per gli smartphone: “Rallenta l'innovazione”

L'azienda di Cupertino critica il progetto della Commissione europea. I suoi iPhone hanno connettori diversi da tutti gli altri telefoni

foto Ansa EPA/ARMANDO BABANI

Un caricatore unico per tutti i tipo di smartphone e per tutte le marche sarebbe certamente una comodità nonché un vantaggio in termini di riduzione degli sprechi. Il progetto della Comissione, che vuole in questo modo venire incontro alle esigenze dei consumatori, non piace però alla Apple, il cui iPhone non ha una regolare presa usb come i telefoni Android o Windows.

Innovazione

"Riteniamo che una regolamentazione che imponga la conformità attraverso il tipo di connettore integrato in tutti gli smartphone reprima l'innovazione anziché incoraggiarla e danneggerebbe i consumatori in Europa e l'economia nel suo insieme", ha affermato l'azienda di Cupertino in una nota. Come ricostruisce Euractiv proprio la settimana scorsa gli eurodeputati hanno approvato una mozione che chiede un caricabatterie comune per tutti i dispositivi mobili e modificato un progetto di direttiva sostenendo che la possibilità di lavorare con caricabatterie comuni sarebbe un requisito essenziale per le apparecchiature del blocco. “Speriamo che la Commissione continuerà a cercare una soluzione che non limiti la capacità del settore di innovare”, ha scritto però la Apple nella sua nota.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel 2009 30 caricatori diversi

L'esecutivo comunitario sta spingendo per un caricabatterie comune per telefoni cellulari da più di un decennio, ottenendo risultati positivi. Nel 2009 Apple, Samsung, Huawei e Nokia firmarono un protocollo d'intesa volontario per armonizzare i caricabatterie per i nuovi modelli di smartphone che sarebbero entrati sul mercato nel 2011. La cosa non avvenne ma ci furono comunque dei passi avanti e nel 2014 il numero di caricabatterie diversi per smartphone presenti nel mercato passò dai 30 del 2009 a soltanto tre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Ue "promuove" la Calabria sul Covid: unica regione verde in Italia e tra le poche in Europa

  • Il décolleté della premier divide la Finlandia: "Fa la modella invece di pensare al Covid"

  • Altro che Mes, l'Italia pronta a rinunciare anche ai prestiti del Recovery fund

  • Conte va via e lascia Merkel a rappresentare l'Italia al vertice Ue. La Lega attacca (ma è la prassi)

  • È vero che l'Ue vuole tassare la prima casa? Sì, ma solo se sei ricco

  • Il villaggio di Babbo Natale è in crisi per colpa del Covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento