rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Attualità

Trovato con un cadavere decapitato nel cofano confessa: "Volevo mangiare carne umana"

Il corpo scovato nell'auto dopo un incidente in una città della Russia, il sospetto assassino ha confessato anche un altro omicidio compiuto l'anno scorso: "Al primo tentativo non mi era piaciuta"

Un sospetto cannibale è stato arrestato in Russia dopo che nella sua auto è stato trovato un cadavere decapitato. L'uomo, che ha confessato di volere mangiare la carne umana, è stato scoperto quando il corpo della persona che aveva da poco ucciso è caduto in autostrada dal cofano della sua autovettura, dopo che quest'ultima si è schiantata contro un dosso ad alta velocità vicino a Sortavala, una città nel nord del Paese.

Come racconta il Times il sospetto, identificato dai media come il 23enne Yegor Komarov, era fuggito dall'auto dopo lo schianto, insieme a due altre persone. La polizia ha trovato vanghe, corde e sacchi nel bagagliaio della macchina. Gli investigatori affermano che la vittima sarebbe un uomo d'affari di 50 anni, ucciso durante una lite, e che i tre intendevano seppellirlo nei boschi della zona. "In generale, mi piace uccidere le persone", avrebbe detto Komarov agli investigatori durante l'interrogatorio, secondo il sito web 47news, per poi confessare anche un altro omicidio, quello di un artista di 38 anni, Arkadi Kazinyan, scomparso l'anno scorso in un parco di San Pietroburgo.

Il 23enne lo avrebbe seguito e aggredito proprio per mangiarlo. “Quando è morto, gli ho squartato il collo a morsi e ho assaggiato il sangue e la carne. Ma la carne era difficile da tagliare, perché il coltello era spuntato, e comunque non mi piaceva il sapore", ha detto, ma avrebbe lo stesso tagliato la lingua dell'uomo e l'avrebbe poi portata a casa, per cucinarla con il burro, per vedere se erapiù saporita così.

“Ci ho provato, ma non mi è piaciuto, anche se probabilmente mi sarebbe piaciuta un'altra parte del corpo", ha detto agli agenti, spiegando poi di essere tornato dove aveva nascosto il corpo della sua vittima per prendere un altro pezzo, ma il cadavere era già stato trovato. Per questo avrebbe poi aspettato la prossima circostanza per uccidere un'altra persona e assaggiare di nuovo la carne. Durante l'interrogatorio avrebbe chiesto anche agli agenti di stringergli le manette per assicurarsi che non li attaccasse e li "mordesse".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato con un cadavere decapitato nel cofano confessa: "Volevo mangiare carne umana"

Today è in caricamento