La candidata di Macron diventa 'eroina' dei videogame. Contro i cattivi Le Pen e Trump

La leader nazionalista, il presidente Usa e Melenchon fanno la parte dei “cattivi” nel gioco online sviluppato dai giovani di La République En Marche. Per vincere bisogna ritrovare le stelle rubate dalla bandiera Ue

In campagna elettorale vale qualsiasi trucco pur di coinvolgere gli elettori. Arriva quindi un Super Mario Bros rivisitato in chiave europeista sviluppato dal movimento Giovani con Macron. Eroina del videogioco è la candidata capolista di Renaissance-La République En Marche, l’ex ministra Nathalie Loiseau. Nel videogame “Super Jam Bros” l’eroina Loiseau ripercorre le gesta della candidata macronista e avversaria degli anti-Ue. L’obiettivo è quello di recuperare le dodici stelle rubate dalla bandiera dell’Unione europea.

Marine Le Pen di Rassemblement National e Jean-Luc Mélenchon di La France Insoumise non potevano che fare il ruolo dei “cattivi”. Il leader storico dell’estrema sinistra francese viene inoltre soprannominato Melanrus per via della sua presunta vicinanza alla Russia di Vladimir Putin.

Terzo nemico è Donald Trump, che, assieme ai suoi sodali francesi, ha strappato le stelle europee. Alla domanda sul perché fosse stato scelto il presidente Usa piuttosto che una personalità europea, gli attivisti pro-Macron rispondono che Trump “è più noto tra i giovani rispetto ad altri nazionalisti stranieri come Matteo Salvini o Viktor Orban”. 

L’idea è stata materialmente sviluppata grazie alla società tedesca AdAsGame ed è costata tra i 5 e i 10mila euro. Il videogioco è accessibile gratuitamente sul sito https://superjambros.lesjam.fr

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telecamere sul lavoro? "Non violano privacy, giusti licenziamenti"

  • Macron frena sull'ingresso di Albania e Macedonia nell'Ue: "No all'avvio dei negoziati"

  • Macron contro tutti, Francia unica contraria a Albania e Macedonia del Nord nell’Ue

  • Il crimine non ha genere: ecco le 21 donne più ricercate d'Europa

  • I bunker per le scorie nucleari sono pieni, proteste in Belgio

  • Il deficit del duo Di Maio-Salvini? Più basso di quello del governo Gentiloni

Torna su
EuropaToday è in caricamento