L'Ue ha un suo call center. E costa 20 milioni

Europe Direct gestisce più di 100mila richieste d’informazioni ogni anno e risponde nelle 24 lingue ufficiali dell’Unione. La Commissione apre la gara d'appalto per la gestione del servizio nei prossimi 5 anni

Foto: commons.wikimedia.org

La Commissione europea ha aperto una gara d’appalto per la gestione del servizio informativo Europe Direct Contact Centre (EDCC), capace di rispondere alle domande dei cittadini “per telefono, mail e app di messaggistica” nelle 24 lingue ufficiali dell’Unione europea. Come testimonia il rapporto sull’attività dello sportello, il servizio è attivo da almeno dieci anni e solo nel 2018 ha risposto a oltre 100mila richieste. La Commissione europea offre ora fino a 20 milioni di euro per un contratto di gestione dell’intero servizio (chiamate, mail e messaggi) per i prossimi 5 anni.

Telefonate e richieste scritte

Oltre due richieste su tre arrivate nel 2018 (il 68,6%) sono state recapitate in forma scritta, tramite il form disponibile sul sito della Commissione. Il call center multilingue ha invece gestito il rimanente 31% delle richieste di informazioni.

Gli italiani chiedono poche informazioni

Dall’Italia sono arrivate 7.252 richieste, ciò significa che in media 12 italiani ogni 100mila abitanti si sono rivolti al servizio nel 2018. La media Ue è molto più alta, oltre 27 europei su 100mila hanno infatti chiamato il numero verde o mandato una mail al Contact Centre per avere informazioni sull’Unione europea. 

Argomenti più richiesti

Il programma di ricerca Horizon 2020 è di gran lunga l’argomento più richiesto da chi si mette in contatto con lo sportello Ue. Seguono le richieste generiche trattata dalla Direzione generale comunicazione della Commissione e le domande su questioni di salute e sicurezza alimentare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commozione e rabbia per il suicidio di Alysson in Belgio: "È il simbolo dei dimenticati della crisi"

  • L'Olanda legalizzerà la 'liquefazione' in alternativa alla cremazione o alla sepoltura dei morti

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • In Romania una persona su quattro non ha i servizi igienici in casa, in Italia in 360mila

  • “La Germania confina con l’Italia”, la gaffe della presidente della Commissione von der Leyen

  • Perché Polonia e Ungheria bloccano il Recovery fund (e i fondi per l'Italia). E cosa c'entrano i migranti

Torna su
EuropaToday è in caricamento