Stanco delle buche sulle strade, politico le riempe di terra e fiori. "Così evito gli incidenti"

Non solo Roma. Anche a Bruxelles lo stato del manto stradale è un problema. E un cittadino ha cominciato a trasformare le voragini in piccoli giardini. Per protesta, ma anche per sicurezza

“Mettete dei fiori nei vostri cannoni” cantavano i Giganti nel ritornello di Proposta, ritornello che finì poi per diventare uno slogan dei movimenti pacifisti. La loro idea ora è stata ripresa, anche se per una causa meno nobile, per quanto importante. I fiori c'è chi li mette nelle buche stradali, per protestare contro lo stato pietoso di alcune arterie cittadine. Succede in Belgio, e più in particolare a Bruxelles, dove la pratica è stata avviata da Anton Schuurmans, militante del CD&V, il partito di cristiano democratico fiammingo, che ha postato sul suo profilo Twitter un video di lui che pianta dei fiori in diverse buche delle strade cittadine.

“Volevo denunciare in modo positivo e divertente le cattive condizioni di strade, piste ciclabili e marciapiedi di Bruxelles", spiega Schuurmans al quotidiano belga La Libre. "I politici spendono milioni di dollari per grandi progetti come il museo Citroën, ma sembra che manchi il denaro per le riparazioni stradali, che dovrebbero migliorare il comfort quotidiano dei residenti di Bruxelles", afferma.

L'idea già negli Usa e in Canada

L'idea non è nuova a livello mondiale. Se il Belgio, e più in particolare il sud, la Vallonia, è accreditato con lo stato non invidiabile di una delle regioni con le strade peggio tenute, il fenomeno aveva già fatto la sua comparsa in Paesi come Canada e Stati Uniti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta di un modo visivamente efficace per localizzare le buche e quindi evitarle, ma può anche avere l'effetto opposto e spiazzare gli automobilisti. Per questo Schuurmans ha preso alcune precauzioni. "Ho sempre adattato il tipo di fiori alla buca", spiega, “ad esempio, non metto fiori troppo alti nelle strade per non spaventare gli automobilisti e non pianto mai nel mezzo di una pista ciclabile". E comunque lasciare le buche così come sono è anche più pericoloso, afferma. "Da un anziano che si taglia una caviglia su un marciapiede a un ciclista che cade a causa di un buco profondo, non si contano le persone ferite l'anno scorso a causa di infrastrutture scadenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Ue "promuove" la Calabria sul Covid: unica regione verde in Italia e tra le poche in Europa

  • Il décolleté della premier divide la Finlandia: "Fa la modella invece di pensare al Covid"

  • Altro che Mes, l'Italia pronta a rinunciare anche ai prestiti del Recovery fund

  • Conte va via e lascia Merkel a rappresentare l'Italia al vertice Ue. La Lega attacca (ma è la prassi)

  • È vero che l'Ue vuole tassare la prima casa? Sì, ma solo se sei ricco

  • Il villaggio di Babbo Natale è in crisi per colpa del Covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento