A Bruxelles mascherina obbligatoria in tutti i luoghi pubblici, anche all’aperto

Contagi in aumento nella capitale belga che corre ai ripari. Superata la soglia dei 50 casi ogni 100mila abitanti nell'ultima settimana

Foto dal profilo Twitter @lesoir

Il superamento della soglia d’allerta dei 50 nuovi casi giornalieri di coronavirus per 100mila abitanti ha convinto l’amministrazione regionale di Bruxelles a prendere il provvedimento che in tanti si aspettavano. Da oggi entra in vigore l’obbligo per tutte le persone dai 12 anni in su di indossare la mascherina negli spazi pubblici e nei locali privati aperti al pubblico sul suolo dei 19 comuni raggruppati nell’area metropolitana della capitale belga. La decisione è stata comunicata questa mattina dal presidente della regione Rudi Vervoort, che solo pochi giorni fa - quando i casi erano ancora 47,1 per 100mila abitanti - affermava con riferimento alla soglia dei 50 contagi: “Speriamo di non arrivarci”. 

Le aree più a rischio

L’Istituto Sciensano ha invece rilevato una crescita dei casi in tutta l’area metropolitana, nella quale dal 2 all’8 agosto sono stati registrati in media 54,4 nuovi casi di Covid-19 ogni 100.000 abitanti. Nel comune di Anderlecht è emerso il numero di contagi più alto della regione, con 102 casi accertati su una popolazione di circa 120 mila abitanti (in media, 85 contagi ogni 100mila persone). Ma preoccupa anche la situazione nei comuni di Jette (70/100.000), Bruxelles (65/100.000) e Saint-Gilles (60/100.000). 

Nuovi obblighi

L’obbligo di usare la mascherina era già in vigore per la maggior parte dei luoghi al chiuso a partire dall'11 luglio. Con il nuovo provvedimento, la misura preventiva viene estesa in modo generalizzato nella speranza di bloccare la nuova escalation di tamponi positivi. La nuova normativa prevede eccezioni per chi pratica uno sport o esegue lavori fisici intensivi su strade pubbliche, ma anche per le persone affette da disabilità o patologie che non consentono loro di indossare la protezione su naso e bocca. Quando per motivi medici non è possibile indossare una mascherina o un'altra protezione in tessuto alternativo, sarà comunque necessario usare uno schermo facciale. In tutto il Belgio, che conta una popolazione di circa 11,5 milioni di abitanti, ieri è stata superata la soglia dei 75mila contagiati (75.008) e quasi 10mila morti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commozione e rabbia per il suicidio di Alysson in Belgio: "È il simbolo dei dimenticati della crisi"

  • L'Olanda legalizzerà la 'liquefazione' in alternativa alla cremazione o alla sepoltura dei morti

  • In Romania una persona su quattro non ha i servizi igienici in casa, in Italia in 360mila

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • “La Germania confina con l’Italia”, la gaffe della presidente della Commissione von der Leyen

  • Perché Polonia e Ungheria bloccano il Recovery fund (e i fondi per l'Italia). E cosa c'entrano i migranti

Torna su
EuropaToday è in caricamento