menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Brexit adesso fa davvero paura ai "britannici-europei": scatta la corsa al passaporto Ue

Le domande, soprattutto a Irlanda, Svezia e Spagna, sono in forte crescita rispetto all'anno scorso. Segno che con l'uscita del Regno Unito alle porte, in tanti non vogliono perdere lo status acquisito all'estero

La Brexit si avvicina sempre di più e sono sempre di più i britannici che non vogliono rinunciare ai diritti legati alla cittadinanza europea. E così è partita una vera e propria corsa ad accaparrarsi un passaporto comunitario. Diversi Stati membri stanno registrando un balzo in avanti nel numero di richieste di cittadinanza ricevute. Come racconta il Times sono soprattutto i passaporti irlandese, spagnolo e svedese ad essere richiesti.

L'Irlanda ha avuto più di 8.400 domande di cittadinanza al mese da residenti nel Regno Unito fino alla fine del settembre scorso rispetto alle 80.752, cioè 6.700 al mese, del 2017. La Svezia ha registrato un record di 1.859 domande nel 2017 e di 1.619 nei primi dieci mesi di quest'anno. La Spagna ha avuto 181 domande l'anno scorso e 165 tra gennaio e la fine di ottobre 2018. C'è stato poi un forte aumento del numero di cittadini nord irlandesi che hanno presentato domanda per i passaporti irlandesi con 82.274 domande l'anno scorso e 67.724 nei primi nove mesi di quest'anno. Anche la Francia ha ricevuto 3.173 richieste di cittadinanza da britannici lo scorso anno e 1.370 nel primo semestre di quest'anno, una cifra comunque superiore alle 1.363 domande presentate nel 2016. La Germania invece ha concesso la cittadinanza a più di 7.400 abitanti del Regno nel 2017.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento