Brexit, l'Ue pronta a tagliare i fondi alle ong britanniche che si occupano di cooperazione

Tra il 2012 e il 2016 hanno ricevuto da Bruxelles 1,2 miliardi. Risorse che subiranno una grossa riduzione dopo l'uscita del Regno Unito in caso di mancato accordo

Le ong britanniche che si occupano di sviluppo perderanno “milioni di euro” di aiuti da parti di Bruxelles in caso di mancato accordo tra l'Ue e la Gran Bretagna su Brexit. Lo scrive il Guardian, citando un documento secondo cui le ong riceveranno entro la fine del mese una lettera da parte della Commissione con cui sarà comunicata l'intenzione di effettuare i tagli. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il documento stabilisce che senza un accordo di ritiro concordato entro il 29 marzo 2019, le società e le ong britanniche, come Oxfam, che si sono aggiudicate finanziamenti per borse di studio, contratti e servizi finanziati dalla Ue cesseranno di ottenere i fondi. Tra il 2012 e il 2016, l'Ue ha destinato 1,2 miliardi di euro (1,06 miliardi di sterline) a ong britanniche che si occupano di sviluppo e di aiuti in tutto il mondo. Nel 2016 sono stati assegnati a organizzazioni britanniche contratti e sovvenzioni per 356,9 milioni di euro (315,4 milioni di sterline).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per l'Ue anche l'Italia è zona rossa: si salva solo la Calabria (che però perde il "bollino" verde)

  • Altro che Mes, l'Italia pronta a rinunciare anche ai prestiti del Recovery fund

  • Svezia sicura della sua strategia, elimina anche le restrizioni per anziani e vulnerabili

  • È vero che l'Ue vuole tassare la prima casa? Sì, ma solo se sei ricco

  • La Corte Ue "salva" il taglio dei vitalizi agli eurodeputati italiani

  • Si rifiuta di stringere la mano alle donne. Negata cittadinanza a medico libanese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento