Brexit, Strasburgo chiede di “intensificare” gli sforzi per raggiungere un accordo

Centrale per i deputati è trovare una soluzione per evitare un confine fisico in Irlanda, "altrimenti non potremmo approvare il ritiro"

Foto Ansa EPA/NEIL HALL

Il tempo stringe e se l’Unione europea e il Regno Unito vogliono trovare finalmente un accordo sulla Brexit devono “intensificare” i loro sforzi. A chiederlo è il gruppo di coordinamento sulla Brexit del Parlamento europeo che ha lanciato un appello dopo la conclusione del Congresso dei conservatori e il discorso di ieri di Theresa May. "Ora che il Congresso è finito, è imperativo, viste le scadenze molto strette, intensificare i negoziati per finalizzare l'accordo di ritiro", si legge in un comunicato dell'Europarlamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il confine irlandese

I deputati hanno sottolineato l’importanza di trovare una soluzione per evitare il ritorno di una frontiera fisica tra Irlanda e Irlanda del Nord, altrimenti "l'Europarlamento non sarà in posizione di dare il suo consenso a un accordo di ritiro”. Quello che serve è "un sostegno giuridicamente vincolante, praticabile e operativo per il confine irlandese in linea con la relazione dello scorso dicembre". Il 'Brexit Steering Group' del Parlamento europeo presieduto dal leader dei Liberali Alde Guy Verhofstadt e ne fa parte anche l’italiano Roberto Gualtieri del Pd.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal punto di vista economico la strategia dell'immunità di gregge in Svezia ha pagato

  • In Francia mascherine anche all'aperto, i medici: "Assurdo per chi fa jogging"

  • L'Olanda gli nega l'asilo, siriano 14enne si suicida

  • Oltre mille nuovi casi al giorno in Germania, mai così tanti da maggio

  • I medici tedeschi: "In Germania siamo già in una seconda ondata di coronavirus"

  • Le Figaro celebra Conte: "Negoziatore di talento, esce rafforzato dalla crisi del Covid"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento