menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brexit, la legge che viene dal passato. E che potrebbe bloccare l'uscita dall'Ue

Si chiama "Humble Address", letteralmente "umile messaggio", ed è un'antica procedura parlamentare che, se attivata, potrebbe fermare l'addio del Paese britannico all'Unione. Evitando lo spauracchio del "no deal"

Si chiama "Humble Address", letteralmente "umile messaggio", ed è un'antica procedura parlamentare che, se attivata, potrebbe bloccare la Brexit, evitando lo spauracchio del "no deal", l'uscita senza accordo dall'Unione europea. l'Humble Address è il meccanismo attraverso il quale uno dei due rami del Parlamento, Camera dei Comuni o Camera dei Lord, può rivolgersi al sovrano per esprimere pareri e richieste. Unico limite della procedura è che non può essere usata per proporre una legge.

L'esistenza dell'Humble Address è stata riscoperta di recente, proprio in relazione alla Brexit, per riaffermare la sovranità del Parlamento. Il meccanismo è stato usato per costringere il governo a rendere pubbliche le stime dell'impatto economico della Brexit e poi, sempre nei confronti dell'esecutivo, per imporre la pubblicazione integrale del parere legale del procuratore generale sulle conseguenze del backstop per il confine irlandese. In quest'ultimo caso, lo speaker dei Comuni John Bercow ha anche accettato l'assunto che, in caso di rifiuto, il governo si sarebbe reso colpevole di vilipendio del Parlamento.

Il meccanismo usato due volte negli ultimi mesi

La Corte europea di giustizia, viene ricordato in queste ore convulse tra i corridoi di Westminster, ha recentemente stabilito che uno Stato membro della Ue può revocare unilateralmente l'Articolo 50, a patto che sia in via definitiva e senza condizioni. Inoltre, la revoca deve avvenire in linea con i requisiti costituzionali dello stato membro. Nel caso del Regno Unito, che non ha una costituzione scritta, la Corte suprema britannica ha stabilito che sia il Parlamento la massima autorità di riferimento. E' questo il motivo per il quale si è resa necessaria una legge del Parlamento, per attivare a suo tempo la procedura dell'Articolo 50.

La Camera dei Comuni non può promuovere attivamente un nuovo referendum, che sarebbe il meccanismo più adatto e democratico per capovolgere una precedente decisione degli elettori, ma può imporre al governo di revocare l'Articolo 50. Secondo l'Independent, che pubblica un commento sulla questione, il meccanismo sarebbe assolutamente previsto nelle fattispecie indicate nel trattato ottocentesco scritto da Thomas Erskine May, considerato la "Bibbia" della procedura parlamentare britannica. Inviando un Humble Address alla regina Elisabetta il Parlamento può quindi imporre "umilmente" al governo di fermare l'orologio della Brexit, con la revoca unilaterale dell'Articolo 50.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento