rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
La stima / Regno Unito

'Million Dollar Boris', una pioggia di milioni in arrivo per Johnson dopo l'addio

Tra discorsi, libri, ospitate in programmi televisivi potrebbe arrivare a guadagnarne anche 20 l'anno, trasformando in spiccioli le 150mila sterline del suo stipendio attuale da premier

Se politicamente le dimissioni dalla leadership dei conservatori, e quindi presto dal ruolo di premier, per Boris Johnson sono state una bruciante sconfitta, dal punto di vista economico potrebbero rivelarsi presto la sua grande fortuna. Il premier britannico è destinato a diventare milionario, se non miliardario, grazie a tutta una serie di accordi che ha già sottoscritto e ad altri che presto con ogni probabilità sottoscriverà.

Secondo i primi calcoli potrebbe eclissare il successo di Tony Blair e almeno raddoppiare i 10 milioni di sterline all'anno che l'ex leader laburista era riuscito a guadagnare con i suoi discorsi alla fine del suo mandato, arrivando a stipendi che farebbero impallidire i migliori calciatori della Premier League. L'ex giornalista Johnson è abituato alle paghe da capogiro, e addirittura una volta definì “chicken feed”, mangime per polli, spiccioli insomma, lo stipendio da 250mia sterline l'anno che gli dava il quotidiano conservatore Daily Telegraph.

Ora, secondo il tabloid Daily Mail, potrebbe guadagnare "facilmente" 400mila sterline a discorso, mentre le sue memorie potrebbero essere vendute per "almeno" 1 milione di sterline, e inoltre potrebbe anche avere il tempo di scrivere la sua biografia di William Shakespeare, a lungo rimandata. Johnson ha già firmato un contratto con Hodder & Stoughton per il libro 'Shakespeare: The Riddle of Genius' (L'enigma del genio) a metà 2015 e ha ottenuto un anticipo di 500mila sterline. La casa editrice confida di poter ripetere il successo dell'altra biografia scritta dall'ex sindaco di Londra, il bestseller 'The Churchill Factor'. sul suo idolo Winston Churchill.

"Boris è piuttosto saggio e nei prossimi 25 anni, se continuerà a crescere, diventerà un Billion Dollar Boris, un Boris da un miliardo di dollari. È un marchio globale e, con la giusta gestione, questo va oltre i discorsi a pagamento", ha dichiarato il guru delle pubbliche relazioni Mark Borkowski. Come ricorda il tabloid ai tempi in cui Johnson era un deputato, guadagnava comunque circa 830mila sterline per le sue rubriche sui giornali, i suoi libri, i suoi discorsi e le sue apparizioni in Tv. La vita da premier poteva dargli soddisfazioni personali, ma in futuro con un semplice discorso di 20 minuti potrebbe arrivare a guadagnare l'equivalente di due anni del suo attuale stipendio da circa 150mila sterline all'anno.

Se da un lato è probabile che gli venga restituita la sua rubrica sul Telegraph, dall'altro Borkowski ritiene che potrebbe ottenere un contratto anche più redditizio con emittenti americane come la Fox. “Sta per eclissare Tony Blair. Il ragazzo capisce l'intrattenimento, capisce la celebrità, e mettere insieme queste due cose potenti con il giusto tipo di squadra sarà una grande attrazione. La gente vuole sapere degli ultimi giorni di Boris", ha detto l'esperto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Million Dollar Boris', una pioggia di milioni in arrivo per Johnson dopo l'addio

Today è in caricamento