Il Bilancio pluriennale dell'Ue, ecco dove andranno i soldi europei

Oltre al Recovery Fund il Vertice di Bruxelles ha approvato anche il Quadro finanziario che sosterrà per i prossimi sette anni tutte le politiche dell'Unione. Ecco come

I presidenti di Commissione e Consiglio europeo Ursula von der leyen e Charles Michel - -foto European Council

Nel lunghissimo Vertice di questo weekend i leader europei hanno trovato un accordo non soltanto sul Next Generation EU, il cosiddetto Recovery Fund, ma anche sul bilancio di lungo termine dell'Unione europea: l'Mff, Multiannual Financial Framework, o in italiano Quadro Finanziario Pluriennale (Qfp). L'Mff fissa il livello massimo delle risorse per ogni singola categoria di spesa dell'Ue per un periodo di sette anni. Oltre a delineare un piano finanziario, stabilisce anche le priorità di lungo termine dell'Unione. Una volta stabilita la cifra totale il bilancio poi viene fissato anno per anno, entro i limiti fissati dallo stesso Mff. Il Consiglio europeo ha negoziato nel maxivertice concluso all'alba di lunedì, dopo una maratona di 92 ore, un bilancio per il periodo 2021-27 di 1.074,3 miliardi di euro di impegni per il 2021-27 (contro una proposta del Parlamento europeo di 1.324,1 miliardi). Oltre a questi soldi poi ci saranno i 750 miliardi del Recovery Fund. Questo significa che in tutto, Mff più Next Generation Eu hanno una 'potenza di fuoco' di 1.824 miliardi. Ma dove finiranno questi miliardi? Ecco tutti i principali capitoli di spesa.

Agricoltura

Come ricostruisce Politico l'agricoltura resta una delle principali voci dell'Mff anche se la Pac (Politica Agricola Comune) sarà definita meglio in seguito a trattative specifiche che sono ancora in corso. Il suo bilancio è fissato a 336,4 miliardi di euro, che comprendono 258,6 miliardi di euro per il primo pilastro (che finanzia principalmente pagamenti diretti agli agricoltori) e 77,9 miliardi per lo sviluppo rurale, che finanzia regimi verdi e sociali. Una riduzione di circa 46 miliardi di euro rispetto al bilancio 2014-2020, dovuto anche alla partenza del Regno Unito dall'Ue. Il nuovo accordo include anche 7,5 miliardi destinato ad aiutare gli agricoltori a soddisfare gli obiettivi climatici.

Clima

Il 30 percento del budget sarà destinato alla lotta al Climate Change, anche attraverso un Fondo per la Giusta Transizione aiutare i paesi a finanziare la riconversione dell'economia in un senso più Green che dovrebbe contare su un totale di 17,5 miliardi.

Salute

Il nuovo programma sanitario riceverà 1,7 miliardi di euro, in in linea con la proposta pre-crisi della Commissione, il che significa che il capitolo non è stato rinforzato in seguito alla pandemia di coronavirus e i piani per aggiungere quasi 8 miliardi di euro per la salute sono stati respinti nei negoziati finali. Però in ottica di prevenzione futura è stato creato RescEU, un programma separato utilizzato per accumulare attrezzature mediche e altre risorse di emergenza, che riceverà un totale di 3 miliardi di euro. Bisogna ricordare però che la Sanità è uno degli ambiti in cui l'Unione non ha potere e viene delegata completamente agli Stati membri.

Ricerca e innovazione

Il programma Horizon Europe riceverà un totale di 80,9 miliardi di euro (75,9 miliardi di euro dall'Mff più 5 miliardi di euro dal fondo di recupero. Sono 16,2 miliardi in più rispetto al precedente budget se si esclude la quota britannica che non c'è più.

Infrastrutture

Le infrastrutture di trasporto ricevono 11,4 miliardi di euro (oltre a 10 miliardi di euro dedicati dai finanziamenti regionali), tra cui 1,4 miliardi di euro specifici per le ferrovie, cifra in calo rispetto all'ultimo periodo di bilancio. Un totale di 5,2 miliardi di euro sarà destinato alle infrastrutture energetiche, 1,8 miliardi di euro per le infrastrutture digitali e 13,2 miliardi di euro per il programma spaziale. Sono tutti piccoli aumenti rispetto al precedente bilancio settennale.

Cooperazione allo sviluppo e immigrazione

Alla politica di vicinato, cioè le relazioni con i Paesi confinanti, e alla cooperazione internazionale per sostenere lo sviluppo dei Paesi più poveri saranno destinati 70,8 miliardi di euro. I programmi di migrazione e gestione delle frontiere otterranno una maggiore quantità di denaro nel nuovo bilancio, ma meno di quanto la Commissione sperasse: l'accordo stabilisce un budget di 22,7 miliardi di euro, contro i 30,8 chiesti dall'esecutivo comunitario.

Materie plastiche, emissioni e tasse digitali

L'Mff prevede un percorso per aggiungere nuovi fondi al bilancio dell'Ue attraverso tassazioni su chi inquina ma al momento solo uno è concreto: un prelievo basato su rifiuti di plastica non riciclati da applicare a partire dal primo gennaio. L'anno prossimo dovrebbero esserne decise altre collegate alle emissioni di anidride carbonica che dovrebbero poi entrare in vigore dal 2023.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Brexit

Il budget include 5 miliardi di euro per una riserva speciale di adeguamento alla Brexit destinata ai paesi e alle industrie "più colpite", un'aggiunta di cui il primo ministro irlandese Micheál Martin è stato particolarmente contento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa tra turisti e polizia, in Belgio accesso alle spiagge limitato ai residenti

  • Scrive "vuoi sposarmi?" con 100 candeline, e la casa prende fuoco

  • Omicidi e guerre tra narcotrafficanti: in Svezia e Olanda è emergenza criminalità

  • Casi in aumento ma ai ravers non importa: tekno party con 10mila persone

  • Per fermare il coronavirus in Galizia vietato anche fumare per strada

  • Svedesi via da casa a 17 anni, italiani a 30. Ma in Ue c'è chi è più "mammone" di noi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento