Biglietti aerei comprati con carte di credito clonate, l'Europol: "Ecco come evitare le truffe"

Esistono delle vere e proprie agenzie di viaggi che rubano i dati e vendono 'servizi' alla criminalità organizzata e ai terroristi. Un business da 1 miliardo di dollari all'anno

© European Union 2012 - EP.

Quello della clonazione delle carte di credito è uno dei crimini che si sta diffondendo maggiormente nel mondo, con lo sviluppo sempre maggiore dei servizi finanziari online. Uno dei recenti trend illegali è quello di mettere in piedi addirittura delle agenzie in cui è possibile acquistare biglietti aerei che vengono pagati con carte di credito altrui, un servizio molto utile per i criminali che progettano di spostarsi per il continente, spesso sotto falsa identità. Lo rivela una inchiesta dell'Europol che sottolinea come “servizi” del genere siano stati utilizzati dal crimine organizzato in più di una circostanza. Secondo la International Air Transport Association (Iata) l'industria aerea perde più di un miliardo di dollari l'anno a causa degli acquisti online fraudolenti dei biglietti aerei. Le transazioni fraudolente sono estremamente redditizie per la criminalità organizzata e vengono spesso utilizzate per facilitare attività criminali più gravi, tra cui l'immigrazione clandestina, il traffico di esseri umani, il contrabbando di droga e il terrorismo, sottolinea uno studio dell'associazione.

"Questo tipo di frode rappresenta un serio problemi di sicurezza e non possiamo permettere a nessuno, in particolare criminali pericolosi e terroristi, di viaggiare in tutto il mondo in modo anonimo e per mettere in pericolo altri”, ha denunciato il direttore esecutivo dell'Europol Rob Wainwright. Per questo, ha continuato, l'Europol “e i suoi partner privati, hanno bisogno di estendere ulteriormente le loro iniziative globali comuni, consentendo alla polizia e al settore privato di condividere informazioni sulle attività sospette online e rendere così la vita più difficile ai malfattori”.

L'agenzia di contrasto al crimine dell'Unione europea ha messo a punto alcuni suggerimenti per i cittadini per evitare che vengano truffati e che la loro carta venga clonata nel tentativo di acquistare un viaggio. Innanzitutto Europol consiglia di assicurarsi che l'azienda da cui si acquistano i biglietti sia legittima, “un logo della IATA è un indicatore di questo”. Poi “evitare di acquistare i biglietti da siti web riservati che vendono anche altre cose, come automobili e case di vacanza”. Inoltre “quando si acquista un viaggio aereo da una compagnia di viaggi, è possibile verificare se il volo esiste controllando il sito web della compagnia stessa”. E infine l'Europol sottolinea che “se l'affare sembra troppo buono per essere vero, probabilmente è una truffa”, suggerimento forse lampante ma a cui non tutti evidentemente pensano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre a dare suggerimenti ai cittadini naturalmente l'Europol sta mettendo in atto attività di contrasto su tutto il territorio dell'Ue e non solo. 195 persone, sospettate proprio di aver volato con biglietti acquistati illegalmente, sono state arrestate nelle scorse settimane. Questo maxi arresto è stato il frutto di una azione congiunta a livello mondiale in cui sono state coinvolte 63 compagnie aeree, 61 Paesi e 6 agenzie di viaggio che sono state monitorate costantemente per una settimana al termine della quale sono scattati gli arresti dei sospetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Svezia non c'è la seconda ondata, l'epidemiologo di Stato: "La nostra strategia è sostenibile"

  • "Chiamatemi Principessa", la figlia illegittima del re vuole i titoli. Ma la Casa reale dice no

  • “Salvini marionetta di Putin”, l'alleato di Berlusconi attacca la Lega

  • La Germania ha deciso: il vaccino per il coronavirus sarà volontario

  • Ryanar taglia il 40% dei voli a ottobre e accusa i governi Ue: "Cattiva gestione della crisi Covid"

  • I profitti sono cresciuti del 35%, ma Amazon paga solo il 3% di tasse in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento