Dito medio contro chi non indossa la mascherina: lo spot ufficiale di Berlino fa il giro del mondo

La campagna promossa dal governo regionale non è andata giù all'opposizione: "La situazione è troppo grave per scherzi stupidi", ha detto un esponente del partito di Angela Merkel

Una donna anziana con la mascherina e la mano alzata in un gesto inequivocabile. Di lato la scritta: "Un dito medio per tutti coloro che non indossano la mascherina, noi rispettiamo le regole anti-Covid". Con questo messaggio, che di certo non manca di chiarezza, il governo della Regione di Berlino, l'area della Germania forse più colpita dalla seconda ondata, ha voluto invitare i suoi cittadini a seguire le norme di prevenzione per contenere il diffondersi del coronavirus. E nel giro di poco tempo, grazie ai social, lo spot è rimbalzato sui media di tutto il mondo, a simboleggiare il fronte pro-mask. 

"Volevamo usare un linguaggio che si adattasse al carattere di Berlino e che sottolinea la drammatica situazione della pandemia. E ci siamo riusciti", ha detto al Guardian uno dei curatori della campagna pubblicitaria, commissionata dal governo regionale composto da socialisti, sinistra e verdi. Di diverso avviso l'opposizione, con il leader locale della Cdu di Angela Merkel, Kai Wegner, che ha criticato lo spot sostenendo che "la situazione è troppo grave per scherzi stupidi". Mentre per i liberali, la campagna "non è stata né divertente né convenzionale, ma arrogante e offensiva". Un delegato indipendente ha affermato di aver sporto denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Altro che Mes, l'Italia pronta a rinunciare anche ai prestiti del Recovery fund

  • Conte va via e lascia Merkel a rappresentare l'Italia al vertice Ue. La Lega attacca (ma è la prassi)

  • È vero che l'Ue vuole tassare la prima casa? Sì, ma solo se sei ricco

  • Svezia sicura della sua strategia, elimina anche le restrizioni per anziani e vulnerabili

  • La Corte Ue "salva" il taglio dei vitalizi agli eurodeputati italiani

  • Il villaggio di Babbo Natale è in crisi per colpa del Covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento