rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Attualità

Il Belgio cambia idea: "Vaccinazione obbligatoria se ricoveri salgono"

Dopo la retromarcia su mascherine e Green pass, Bruxelles ora potrebbe imporre l'obbligo dei vaccini

Dopo aver fatto marcia indietro sull'obbligo delle mascherine nei luoghi chiusi, prima tolto e poi rimesso, e dopo essere venuto meno alla promessa che il Green pass non sarebbe stato obbligatorio se non per viaggiare, il governo del Belgio potrebbe fare una nuova giravolta nella gestione della pandemia introducendo l'obbligo della vaccinazione, almeno per il personale sanitario. Si tratterebbe di rompere un vero e proprio tabù, dal momento che nel Paese l'unico vaccino obbligatorio è quello contro la poliomelite.  

Eppure, gli ultimi dati sulla situazione epidemiologica nel Paese stanno preoccupando non poco il governo, che fino a queste estate si considerava al riparo da nuove ondate grazie al buon tasso di vaccinazione raggiunto (oggi il 74,6 per cento della popolazione adulta ha una copertura completa). Attualmente, il 12% di coloro che effettuano un tampone risulta positivo al Covid. E nelle terapie intensive sono ricoverati 516 pazienti con il coronavirus, ossia un quarto del totale dei posti letto. E' quest'ultima cifra che il ministro della Salute, Frank Vandenbroucke, aveva posto come limite oltre il quale sarà necessario inasprire le regole anti-Covid.

Le trattative tra partiti e autorità regionali sono in corso e nei prossimi giorni dovrebbero arrivare delle nuove misure. Vandenbroucke pensa di aumentare i controlli sul Covid Safe Ticket, il green pass belga, che da poco è stato allargato a bar e ristoranti, oltre a palestre e grandi eventi. Inoltre, il ministro pensa di vietare l'ingresso nei locali notturni a coloro che non hanno il vaccino.

Ancora più forti le proposte della responsabile della Sanità per la Regione vallona, Christie Morreale, che ha avvertito sulla necessità di ricorrere a una vaccinazione obbligatoria, almeno del personale sanitario: "Se i ricoveri continueranno a salire, dovremo mettere sul tavolo l'obbligo del vaccino. Infermieri e medici sono allo stremo. Siamo al limite, la situazione è critica. Questo dibattito deve svolgersi in maniera democratica in Parlamento e va discusso con la commissione per la bioetica”, ha detto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Belgio cambia idea: "Vaccinazione obbligatoria se ricoveri salgono"

Today è in caricamento