Il confine era sbagliato: ufficio del governo belga finisce in Olanda

È successo a Essen, cittadina del Belgio alla frontiera con i Paesi bassi: durante alcuni lavori, si è scoperto che il vecchio tracciato andava rivisto. E così 100 metri quadrati sono passati in mano olandese. Compreso l'edificio dove sorge la sede locale di un ente pubblico

Un pezzo del confine tra Belgio e Olanda

In seguito ad alcuni lavori di pavimentazione, ci si è accorti che la storica frontiera era stata tracciata in modo errato. E così, circa 100 metri quadrati che fino a pochi giorni fa erano parte del Belgio, adesso sono passati all'Olanda. Nulla di sconvolgente, se non fosse che a "cambiare Paese" c'è un ufficio pubblico belga. 

Già, perché nelle revisione del confine tra i due Paesi del Benelux, ci si è accorti che anche un edificio del Cpas, ufficio del ministero degli Affari sociali del Belgio, è finito in territorio olandese. E' successo a Essen, cittadina belga alla frontiera con i Paesi bassi, dove i lavori di pavimentazione lungo il confine hanno messo in luce che la linea, tracciata el 1849, andava spostata di qualche metro verso l'Olanda. Ai tempi del tracciamento, infatti, c’era un ruscello che scorreva laddove oggi si trova la strada oggetto di lavori (e sulla quale vi sono apposite mattonelle che segnano il passaggio tra i due Paesi). “Ovviamente all’epoca non era possibile segnare lì la frontiera”, ha spiegato  il sindaco di Essen Gaston Van Tichelt.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questo modo, l’Olanda si è ripresa 100 m2. Secondo il sindaco, spostare il confine non avrà conseguenze per gli abitanti e nessun belga finirà in Olanda. A eccezione di quelli che lavorano al Cpas.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Ue "promuove" la Calabria sul Covid: unica regione verde in Italia e tra le poche in Europa

  • Il décolleté della premier divide la Finlandia: "Fa la modella invece di pensare al Covid"

  • Altro che Mes, l'Italia pronta a rinunciare anche ai prestiti del Recovery fund

  • Conte va via e lascia Merkel a rappresentare l'Italia al vertice Ue. La Lega attacca (ma è la prassi)

  • È vero che l'Ue vuole tassare la prima casa? Sì, ma solo se sei ricco

  • La Corte Ue "salva" il taglio dei vitalizi agli eurodeputati italiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento