rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Il caso / Belgio

Il Paese europeo che revoca la nazionalità ai bambini nati da genitori palestinesi

Polemica in Belgio: diverse amministrazioni locali hanno preso di mira le famiglie di richiedenti asilo in fuga dalla Palestina

Revocare la nazionalità belga ai bambini nati in Belgio da genitori palestinesi. È questo il diktat che l'Ufficio stranieri del governo del Belgio ha inviato a diversi comuni del Paese negli ultimi mesi. Una pratica cominciata ad agosto, ma che sarebbe stata accelerata a ottobre, con lo scoppio della guerra tra Israele e Hamas nella Striscia di Gaza. Lo ha denunciato l'avvocato Julien Wolsey, presidente dell'Associazione per il diritto degli stranieri.

La maggior parte di queste lettere sono state inviate dall'Ufficio stranieri ai comuni di Anversa, ma anche a Liegi, alla Regione di Bruxelles e alle Fiandre orientali. Diversi comuni hanno seguito le raccomandazioni dell'Ufficio immigrazione. Il governo ha confermato l'invio di queste lettere, ma ha negato ogni legame con la ripresa del conflitto israelo-palestinese, scrive il quotidiano belga Le Soir. "L'Ufficio stranieri constata regolarmente che i palestinesi dell'Unione europea si recano in Belgio per avere figli con l'obiettivo di acquisire la nazionalità belga e, di conseguenza, beneficiare del ricongiungimento familiare", ha sottolineato in una nota l'Ufficio stranieri. In Belgio, infatti, è in vigore lo ius soli: gli stranieri acquistano automaticamente la cittadinanza se sono nati sul territorio nazionale, ma dopo il compimento dei 18 anni, oppure dei 12 anni se i genitori sono residenti nel Paese da almeno dieci anni.

"Al di là del tempismo, che è assolutamente detestabile e getta benzina sul fuoco, questa è una pratica giuridicamente scandalosa, perché l'Ufficio stranieri non ha competenza in materia di nazionalità e non può dare ordini ai comuni", dice l'avvocato Wolsey.

Continua a leggere su Today

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Paese europeo che revoca la nazionalità ai bambini nati da genitori palestinesi

Today è in caricamento