rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Attualità

Babbo Natale gay si innamora dell'uomo a cui porta i doni, il corto contro le discriminazioni

Il video è stato prodotto dalle Poste norvegesi in occasione del cinquantesimo anniversario della decriminalizzazione dell'omosessualità nel Paese scandinavo

Harry passa tutto l'anno in attesa del ritorno di Babbo Natale anche se non è più un bambino. E anche Babbo Natale aspetta con ansia il giorno in cui dovrà portare i regali a quell'uomo, verso cui ha sviluppato una forte attrazione. Alla fine, Harry prende coraggio e dichiara il suo amore in una lettera che invia al Polo Nord, dicendo: "Caro Babbo Natale, tutto ciò che voglio per Natale sei tu".

Cinquant'anni fa la Norvegia decriminalizzava l'omosessualità, che prima era illegale nel Paese, sancendo il diritto di "amare chi vogliamo", e in occasione dell'anniversario di questo avvenimento Posten, il servizio postale norvegese, ha prodotto un corto, chiamato "When Harry met Santa" (Quando Harry incontra Babbo Natale).

La storia d'amore tra i due inizia con le visite annuali di Santa nella casa del solitario Harry. Durante i fortuiti incontri i due si innamorano ma, la loro relazione è ostacolata dal pesante carico di lavoro di Babbo Natale che non può trovare tempo per Harry. Le Poste arrivano però in soccorso ai due, aiutando Santa a consegnare i regali di Natale e permettendogli così di trovare tempo per Harry dopo una lunga attesa. Il video si conclude con un appassionato bacio tra i due e la scritta "Nel 2022, la Norvegia segna 50 anni di possibilità di amare chi vogliamo".

l corto, che subito diventato virale, ha ricevuto una pioggia di apprezzamenti ma anche le critiche, soprattutto da parte dei più conservatori non sono mancate. Randall Garrison, un deputato canadese, lo ha definito "un forte e commovente messaggio di inclusione". Il sito di notizie gay Pink News ha elogiato la pubblicità come "bella, emozionante". Alcuni utenti hanno condannato il filmato come non cristiano o inappropriato e hanno accusato Posten di "politicizzare il Natale". 

Ma la società ha giustificato la sua scelta: "Posten è un posto di lavoro inclusivo con una grande diversità, e vorremmo celebrare il 50° anniversario con questa bella storia d'amore", ha detto Monica Solberg, direttore marketing dell'azienda, alla rivista norvegese Kampanje. 

Come racconta il Telegraph la pubblicità non è la prima mossa di Posten che ha scatenato un dibattito. La sua pubblicità natalizia del 2019 ha suggerito sfacciatamente che un bel postino potrebbe essere la vera spiegazione dell'immacolata concezione, mentre nel 2020, ha ritratto Babbo Natale come un uomo iracondo e disoccupato, che assomigliava nei tratti all'allora presidente Usa uscente Donald Trump.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Babbo Natale gay si innamora dell'uomo a cui porta i doni, il corto contro le discriminazioni

Today è in caricamento