rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
La novità / Belgio

Niente musica e luci basse: supermercati aprono fasce orarie per chi soffre di autismo

La misura annunciata da Carrefour e Delhaize per mettere a proprio agio le persone autistiche o con sensibilità sensoriali

Luci basse e niente musica. Questa è la ricetta di base delle "ore tranquille" introdotte dai supermercati belgi per mettere a proprio agio le persone autistiche o con sensibilità sensoriali. Le fasce orarie senza suoni fastidiosi e luci intense, dette anche "a bassa stimolazione", stanno diventando sempre più comuni in una varietà di settori, incluse le fiere.

Ora le due principali catene di distribuzione del Belgio, Delhaize e Carrefour, hanno deciso di inserirle in modo sistematico. A partire dal 29 novembre i supermercati Carrefour hanno cominciato a offrire ai clienti due ore di silenzio quotidiane dalle 14 alle 16, con luci abbassate, musica spenta e annunci sonori disattivati. "L'obiettivo - si legge in un comunicato - è quello di creare un'atmosfera tranquilla". 

"In Belgio", ha aggiunto la catena di supermercati, "circa 100mila persone sono molto sensibili alla folla e al rumore". Con l'introduzione delle "ore tranquille" i supermercati belgi sperano quindi di "consentire a queste persone e a quelle con disturbi dello spettro autistico di fare la spesa in pace e tranquillità".

Per gli individui che soffrono di disturbi dello spettro autistico "il solo fatto di doversi orientare in un negozio e avere contatti con gli altri è abbastanza difficile", ha spiegato al giornale De Standaard la dottoressa Sofie Deparcq dell'Associazione fiamminga sull'autismo.

I mille benefici della Pet Therapy per i bambini autistici

Anche la catena di supermercati Delhaize ha annunciato che alcuni dei suoi negozi introdurranno "ore tranquille" come parte di un progetto pilota, in consultazione con le associazioni che offrono assistenza alle persone affette da disturbi dello spettro autistico. Interpellati dalla stampa belga, i portavoce di Lidl, Aldi e Colruyt hanno fatto sapere di avere già adottato misure simili per rispondere alle necessità di tutta la clientela, compresa quella che - pur non soffrendo di disturbi particolari - preferisce fare la spesa in un ambiente tranquillo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente musica e luci basse: supermercati aprono fasce orarie per chi soffre di autismo

Today è in caricamento