Lunedì, 27 Settembre 2021
Attualità

Tornare all'austerity per attrarre il mercato finanziario deluso da Londra, l'idea dei Popolari

La proposta per il post-Brexit di Markus Ferber, il ‘falco’ tedesco alleato di Merkel che vuole riattivare il Patto europeo di stabilità

Tornare alle regole del Patto di stabilità e riprendere a pensare, non appena possibile, a come far scendere l’enorme debito pubblico generato dalla crisi. Il richiamo all’austerity arriva da Markus Ferber, eurodeputato bavarese della Csu - il partito alleato della Cdu di Angela Merkel - ed esponente di spicco del Partito popolare europeo. Ferber, che ricopre il ruolo di portavoce dei Popolari in commissione Affari economici dell’Eurocamera, ha richiamato la Commissione europea alle sue responsabilità di bilancio, e quindi a “fare chiarezza sul percorso fiscale, definendo i suoi piani per il futuro del Patto di stabilità e crescita e la disattivazione della clausola di salvaguardia generale”. Quest’ultima, dall’inizio della crisi del Covid-19, ha messo in ‘stand-by’ i limiti imposti dal trattato di Maastricht, consentendo ai Paesi Ue di fare debito per contrastare gli effetti economici della pandemia.

Abbassare il debito fatto nel 2020

“La prudenza fiscale è un prerequisito per un euro stabile”, ha aggiunto l’eurodeputato, per poi sottolineare che “una valuta stabile e attraente è la chiave per la sovranità finanziaria ed economica dell’Ue”. “Una delle principali sfide future consisterà nell'abbassare gli elevati livelli di debito sostenuti durante la pandemia verso una traiettoria più sostenibile”, è l’avvertimento dell’eurodeputato che riprende la linea economica che era valsa, all’epoca della crisi del debito dopo il 2010, il soprannome di ‘falchi’ ai più intransigenti sostenitori della stabilità finanziaria, anche a scapito delle condizioni di vita generali della popolazione. L’intervento pubblicato sul portale del Ppe viene presentato come una proposta elaborata al fine di attrarre nell’Ue l’immenso mercato finanziario di Londra rimasto deluso dagli effetti della Brexit, che cominciano a manifestarsi ora sul sistema britannico.

Attirare la finanza britannica nell'Ue

Il politico tedesco ha dunque chiesto all’Ue “un piano generale” che “aiuti le aziende chiave del settore finanziario a trasferirsi dal Regno Unito all'Unione europea”. “Una delle priorità strategiche negli anni a venire - ha precisato Ferber - deve essere il rafforzamento dell'Unione dei mercati dei capitali”. “Se l’Ue vuole giocare nella Champions’ League geopolitica, abbiamo bisogno di un sistema finanziario all’altezza”, ha scritto l’eurodeputato del Partito popolare. “Alla luce della Brexit, disporre di un’infrastruttura finanziaria solida e potente è più importante che mai”, perché “quando si tratta del finanziamento dell'economia europea, non dobbiamo dipendere completamente dai Paesi terzi”, conclude Ferber.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornare all'austerity per attrarre il mercato finanziario deluso da Londra, l'idea dei Popolari

Today è in caricamento