rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
La polemica / Paesi Bassi

Amsterdam contro il Super Green Pass: "Discriminazione contro le fasce sociali più deboli"

La sindaca della capitale olandese contraria all'introduzione del 2G: "Pensato per colpire i No Vax radicali, finisce per discriminare coloro che già sono emarginati"

Il Super Green Pass è stato pensato per colpire gli irriducibili che non vogliono farsi il vaccino, ma di fatto finisce solo per mettere in difficoltà le persone già emarginate della società. A criticare l'idea del cosiddetto 2G in Olanda, è stata la sindaca di Amsterdam, Femke Halsema, che si è detta contraria all’introduzione della alla regola geimpft/genesen (vaccinato/guarito). “Il 2G si concentra fortemente sullo zoccolo duro dei no vax: coloro che manifestano e sono politicamente contrari alla vaccinazione”, ha detto Halsema in un’intervista al Financieele Dagblad, ma "la stragrande maggioranza dei non vaccinati non ha opinioni politiche”, anzi “si tratta di persone che spesso sono comunque socialmente svantaggiate e che sono le principali vittime" del sistema del Super Green Pass.

A suo avviso bisogna evitare un sistema “in cui le persone che già utilizzano poco le strutture pubbliche siano da esse ancora più isolate”. Secondo la prima cittadina della capitale olandese quella del passaporto vaccinale rafforzato "non è una soluzione sostenibile e richiede una distinzione tra i gruppi di popolazione", e questo non è giusto, piuttosto compito del governo è spiegare bene come stanno le cose e convincere tutti a vaccinarsi come scelta consapevole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amsterdam contro il Super Green Pass: "Discriminazione contro le fasce sociali più deboli"

Today è in caricamento