Migranti, Amnesty contro la Francia: violazioni sistematiche al confine con l'Italia

La Ong parla di "inseguimenti in montagna, minacce o insulti, ostacoli alla registrazione delle richieste d'asilo, assenza di interpreti"

MIgranti respinti in Italia - ANSA / LUCA ZENNARO

Quella compiuta dalla Francia è una “lunga lista” di “violazioni sistematiche” dei diritti dei migranti al confine con l'Italia. La denuncia arriva da Amnesty International in seguito a una missione di osservazione realizzata il 12 e 13 ottobre, nella zona di Briancon, nelle Alpi francesi, non lontano dal villaggio italiano Clavière oggetto delle recenti polemiche legate allo sconfinamento da parte della gendarmeria francese. "Il Governo francese la smetta di fare orecchie da mercante", scrive Amnesty in un documento pubblicato sul suo sito internet.

Respingimenti

La “lunga lista” di violazioni riscontrate nel corso della missione comprende il "respingimento di 26 persone dal posto di polizia di frontiera di Montgenèvre verso Clavière, il primo villaggio sul versante italiano, senza esame individuale della loro situazione né la possibilità di chiedere asilo", ma anche il fatto che "non si sia considerato che 8 di questi individui erano minori, nonostante si fossero dichiarati come tali alle forze dell'ordine". Amnesty cita anche "controllo discriminanti, inseguimenti in montagna, minacce o insulti, ostacoli alla registrazione delle richieste d'asilo, assenza di interpreti".

"Inumanità e ipocrisia"

"Queste pratiche illegali e questi comportamenti - accusa l'Ong in un lungo comunicato pubblicato sul suo sito web - sono inaccettabili in uno stato di diritto. L'inumanità e l'ipocrisia di questi oltraggi sono intollerabili". Alla missione hanno partecipato 60 volontari, di cui 6 avvocati del tribunale di Gap, in Francia, e 3 avvocati italiani, con il contributo o comunque il sostegno di altre Ong come Anafé, La Cimade, Médecins du Monde, Médecins sans frontières, Secours Catholique Caritas France, Chemins pluriels, Emmaüs France, ASGI, GISTI, Icare 05, Refuges Solidaires e Tous Migrants.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Irlanda svela l'orrore degli istituti religiosi per madri sole: vi morirono 9mila bambini

  • Tra Brexit e coronavirus è esodo dal Regno Unito: sono andati via 1,3 milioni di stranieri

  • Fermato per aver filmato la polizia, muore a 23 anni in commissariato "per un arresto cardiaco"

  • Rubati all'Ema i dati sul vaccino: "Manipolati e poi pubblicati per far crescere la sfiducia"

  • L'Europa chiude le porte a Trump, il segretario di Stato Usa Pompeo annulla il viaggio a Bruxelles

  • Rabbia a Bruxelles per la morte del 23enne arrestato, incendiata una caserma e colpita l'auto del re

Torna su
EuropaToday è in caricamento