menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Libia, dall'Ue altri 2 milioni di euro di aiuti umanitari

Il conflitto nel Paese continua e il cammino verso la pace va a rilento. Da Bruxelles nuovi fondi per i servizi sanitari di emergenza, protezione, beni alimentari e sostegno alla sussistenza

Il conflitto in Libia prosegue e l'emergenza umanitaria peggiora di settimana in settimana. Per questo, la Commissione europea ha annunciato lo stanziamento di altri 2 milioni di euro "per aiutare i più bisognosi". L'assistenza riguarderà i servizi sanitari di emergenza, gli aiuti alimentari, il sostegno alla sussistenza e i servizi di protezione.

"L'Ue è determinata a dare aiuto alle persone più vulnerabili in Libia, che soffrono ormai da anni per il conflitto - dice il commissario per gli Aiuti umanitari e la gestione delle crisi, Christos Stylianides - Questi finanziamenti supplementari aiuteranno i partner con cui collaboriamo per l'assistenza umanitaria a continuare a fornire aiuti in zone difficili da raggiungere. È fondamentale che le parti coinvolte nel conflitto rispettino il diritto umanitario internazionale e consentano agli operatori umanitari un accesso completo per aiutare i bisognosi e salvare vite umane", ha aggiunto Stylianides.

Gli aiuti umanitari dell'Ue, scrive Bruxelles in una nota, "favoriscono l'accesso delle vittime del conflitto a cure essenziali, compresi interventi d'urgenza di chirurgia di guerra, rieducazione funzionale, fornitura di medicinali essenziali, protesi e sostegno psicosociale. Tale assistenza contribuisce a ripristinare i servizi sanitari di base nelle zone colpite dai conflitti e a fornire istruzione ai minori".

I finanziamenti dell'Ue saranno monitorati ed elargiti tramite organizzazioni non governative internazionali e il Comitato internazionale della Croce rossa. Dal 2014, ricorda la Commissione, l'Unione europea ha stanziato più di 46 milioni di euro di aiuti umanitari per rispondere alle esigenze più urgenti in Libia. I finanziamenti umanitari dell'Ue ammontavano a 9 milioni nel 2018 e a 8 milioni nel 2019.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Perché l’Italia è il primo Paese Ue a bloccare l’export di vaccini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento