rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
La guerra in Ucraina

L’addio al cloud dei magazzini russi: il gigante Sap lascia Mosca

“I nostri cuori e le nostre speranze sono con il popolo ucraino”, ha annunciato la multinazionale tedesca che ha deciso di abbandonare il mercato russo nel quale opera da trent’anni

La Russia è sempre più isolata nel mercato mondiale. L’ultimo addio in ordine di tempo è quello dell’azienda tedesca Sap, gigante dei software nonché prima impresa della Germania per capitalizzazione di mercato. Il campione della tecnologia made in Europe ha infatti annunciato “ulteriori passi verso l’uscita dalle operazioni in Russia” dove l’azienda opera da oltre trent’anni e conta oltre 1.200 dipendenti. Allo stesso tempo, Sap ha aumentato di 700 mila euro il suo sostegno ai rifugiati ucraini, portandolo a un totale di 3,7 milioni di euro. 

Dalla contabilità alla logistica, i software Sap sono leader globali nella gestione dei prodotti dal magazzino al punto vendita. Oltre ai potenti software gestionali, Sap fornisce alla Russia i suoi servizi di archiviazione sul cloud. “Le informazioni nei data center appartengono ai clienti, non a Sap”, si precisa nella nota della prima azienda di software non americana per fatturato. “Nell'ambito della nostra chiusura del cloud, abbiamo quindi concesso alle aziende non sanzionate in Russia la possibilità di eliminare, inviare o migrare i propri dati in un data center al di fuori della Russia”, si legge ancora. Per le aziende russe che sceglieranno l’ultima opzione “non rinnoveremo il contratto alla scadenza del periodo di abbonamento corrente”.

“Stiamo anche annunciando la nostra intenzione di abbandonare il supporto e la manutenzione dei nostri prodotti on-premise in Russia”, che - a differenza dei servizi di archiviazione sul cloud - non prevedono la necessità di inviare i dati ai legittimi proprietari. “Gli attuali clienti in Russia che utilizzano software on-premise potranno comunque utilizzare i loro prodotti”, ha precisato l’azienda tedesca. 

“I nostri cuori e le nostre speranze sono con il popolo ucraino”, ha aggiunto la multinazionale dei software che ha deciso di aumentare il sostegno economico e tecnologico all’Ucraina e alle persone in fuga dalla guerra. “Più di ogni altra cosa, vogliamo che questa guerra finisca. Fino ad allora, Sap continuerà ad aiutare le persone colpite e ad incoraggiare il ripristino della pace”, conclude la nota.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’addio al cloud dei magazzini russi: il gigante Sap lascia Mosca

Today è in caricamento