menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

'Bambini sui barconi belli e confezionati', Kyenge a Salvini: “Ma che uomo sei? Vergogna”

L’eurodeputata del Pd definisce il linguaggio del leader della Lega “tanto banale quanto malvagio” e parla di "strumentalizzazione disumana"

Quelle di Matteo Salvini sui bambini africani che arriverebbero sui barconi “già belli e confezionati” sono “parole vergognose”. È indignata Cécile Kyenge per l'intervento del ministro dell'Interno tenuto durante un comizio a Cantù.

Il comizio di Salvini

“È questa l’Italia a cui stiamo lavorando, che i figli nascano in Italia e che non ci arrivino sui barconi dall’altra parte del mondo già belli e confezionati”, ha detto il leader della Lega complimentandosi sul palco una madre con sei figli. “C’è una certa sinistra che sostiene che dato che c’è una crisi demografica in Italia c’è bisogno di immigrazione”, ma “io sono al governo per aiutare gli italiani a tornare a fare figli perché accogliere chi scappa dalla guerra è giusto, ma le sostituzioni di popoli con popoli non mi piacciono”, ha aggiunto poi il vicepremier.

Kyenge: "Strumentalizzazione disumana"

"Salvini, che uomo sei? Le tue parole sono vergognose: parlare di bambini migranti descrivendoli 'già belli e confezionati' è una strumentalizzazione becera: vergogna”, ha tuonato l’europarlamentare candidata alle prossime elezioni europee. “Le organizzazioni umanitarie internazionali indicano lo sfruttamento minorile e la morte dei migranti bambini come una delle piaghe del nostro tempo”, ha sottolineato l'ex ministro per l'Integrazione bollando quelle di Salvini come “parole vergognose che dobbiamo condannare duramente”. Per Kyenge il linguaggio del leader leghista è “tanto banale quanto malvagio”, e per questo “non è tollerabile, non è ammesso che un ministro si esprima in questo modo”. “C'è un'Italia che non accetta questa continua strumentalizzazione razzista, disumana. C'è un'Italia che merita una voce”, ha concluso Kyenge.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento