Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

La Grecia non fa sconti, migliaia di turisti senza Green Pass respinti all'imbarco dei traghetti

Atene ha scelto la linea dura e affidato i controlli alla Guardia costiera: niente isole per chi non ha un certificato che dimostri di aver ricevuto le dosi, di essere guarito o di essere negativo al test

Foto Ansa EPA/KOSTAS TSIRONIS

La Grecia ha bisogno della ripartenza del turismo per risollevare l'economia, ma non ad ogni costo. Solo nel fine settimana a oltre 2.500 persone è stato vietato l'imbarco sui traghetti del Paese diretti alle isole perché non avevano il Green Pass o comunque documenti ufficiali che certificassero l'avvenuta vaccinazione contro il coronavirus, la guarigione recente dalla malattia o un test negativo fatto non oltre 72 ore prima della partenza.

Dopo che le compagnie di trasporto o le autorità portuali sono state giudicate troppo permissive, Atene ha disposto che i controlli all'imbarco venissero fatti direttamente dalla Guardia costiera che è stata inflessibile. "La Guardia costiera si è assunta la responsabilità dei controlli sui passeggeri perché finora gli stessi sono stati trovati carenti", ha accusato parlando a una televisione locale Giannis Plakiotakis, il ministro per il Trasporto marittimo.

L'inasprimento dei controlli di viaggio arriva dopo che è stato disposto un divieto di musica di una settimana e il coprifuoco notturno nell'isola di Mykonos, dove è esploso un focolaio di casi di Covid-19. Secondo le nuove regole la musica è vietata nei ristoranti, nei caffè e nei club e solo coloro che vanno e vengono dal lavoro o dall'ospedale possono spostarsi da casa tra l'1 e le 6 del mattino. I nuovi regolamenti hanno messo in difficoltà molti operatori turistici locali, visto che l'isola delle Cicladi è famosa proprio per la sua vita notturna e le sue discoteche.

Il 15 luglio, gli amministratori locali hanno avvertito che il numero di casi a Mykonos era quadruplicato in una sola settimana, superando i 300. Da sabato inoltre, gli organizzatori di feste private di oltre 20 persone rischiano multe fino a 200mila euro visto che anche il numero crescente di party clandestini nelle ville dell'isola ha messo in allarme le autorità. La Grecia ha assistito negli ultimi giorni ad un aumento costante dei contagi, in gran parte legati alla variante Delta. Quasi 2.700 nuovi casi sono stati registrati venerdì, contro meno di 400 di tre settimane prima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Grecia non fa sconti, migliaia di turisti senza Green Pass respinti all'imbarco dei traghetti

Today è in caricamento