menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il 5G costa caro, Nokia pronta a licenziare 10mila dipendenti per svilupparlo

Il big finlandese delle telecomunicazioni non ha ancora fatto sapere quali stabilimenti saranno colpiti dagli esuberi, ma ha messo in chiaro la determinazione a "giocare per vincere" contro la concorrenza asiatica

La società di telecomunicazioni finlandese Nokia ha annunciato che intende tagliare fino a 10mila posti di lavoro per ridurre i costi e liberare fondi da investire in ricerca e sviluppo, in particolare nella tecnologia 5G. La sforbiciata di dipendenti, secondo i calcoli del big europeo della telefonia, porterà a una riduzione del 10% della forza lavoro, ma anche a un risparmio da 600 milioni di euro entro il 2023. L'azienda non ha ancora specificato in quali Paesi verranno effettuati gli esuberi.

La strategia 

Il numero esatto di lavoratori che perderanno il posto nei prossimi 18-24 mesi dipenderà dagli sviluppi del mercato, hanno fatto sapere i vertici di Nokia. Il vago piano di ristrutturazione aziendale lascia però spazio a una maggiore chiarezza su dove andranno a finire le risorse risparmiate tra buste paga e contributi. "Le decisioni che possono avere un potenziale impatto sui nostri dipendenti non vanno mai prese alla leggera", ha affermato in un comunicato l’amministratore delegato di Nokia, Pekka Lundmark. Ciononostante, ha proseguito, “garantire la configurazione e le capacità giuste è un passo necessario per fornire prestazioni sostenibili nel lungo periodo”. Lundmark, in sella alla società finlandese da agosto 2020, ha inoltre dichiarato la volontà che Nokia diventi il ??leader mondiale nel 5G. Attualmente, l’azienda è in competizione con la cinese Huawei, la svedese Ericsson e la sudcoreana Samsung.

Gli esuberi

Ulteriori risorse verranno invece investite in infrastrutture cloud e digitali. “Nelle aree in cui scegliamo di competere, giocheremo per vincere”, è stato l’avvertimento di Nokia alla concorrenza. “Stiamo quindi migliorando la qualità del prodotto e la competitività dei costi per investire nelle giuste competenze e capacità”, ha concluso Lundmark. L'anno scorso, Nokia contava su quasi 40.000 dipendenti in Europa, 20.500 nella regione Asia-Pacifico, 13.700 in Cina, 12.000 in Nord America e 3.700 in America Latina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento