rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Il caso / Germania

Stacca il respiratore alla compagna di stanza perché fa rumore: paziente arrestata

I fatti a Mannheim, in Germania, dove una donna di 72 anni è accusata di aver spento per due volte il dispositivo per l'ossigeno a un'altra paziente, nonostante fosse stata informata dei rischi

In Germania una donna di 72 anni è stata arrestata dalla polizia con l'accusa di aver spento volontariamente il ventilatore polmonare della sua compagna di stanza perché infastidita dal rumore. I fatti sono andati in scena martedì 29 novembre quando entrambe le donne erano ricoverate in un ospedale di Mannheim, città di circa 300mila abitanti nel land del Baden-Württemberg. Nonostante il respiratore fosse vitale per la paziente, la 72enne non si sarebbe fatta troppi scrupoli.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la donna avrebbe spento per la prima volta il dispositivo per l'ossigeno a un'ora "non meglio precisata", ma comunque prima delle 20. Così si legge in un comunicato congiunto di procura e questura. Il motivo? Si sarebbe "sentita disturbata" dal rumore emesso dalla macchina. 

Informata dai sanitari dell'importanza del respiratore per la sua compagna di stanza, intorno alle 21 la 72enne avrebbe di nuovo staccato l'apparecchio. Il giorno successivo, mercoledì 30 novembre, la paziente sospettata è stata portata davanti a un giudice del tribunale distrettuale di Mannheim che ha disposto la custodia cautelare in carcere con l'accusa di tentato omicidio colposo. La compagna di stanza, di 79 anni, è finita in terapia intensiva ma a quanto sembra sarebbe fuori pericolo. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stacca il respiratore alla compagna di stanza perché fa rumore: paziente arrestata

Today è in caricamento