Domenica, 24 Ottobre 2021
Ambiente

Tornano di moda le cuccette: al via il potenziamento della rete tra gli Stati europei

Il servizio verrà rilanciato nei prossimi due anni e si punta a creare con nuove tratte di treni notturni per viaggiare tra Svizzera, Austria, Germania, Belgio, Francia e Spagna

Quello delle cuccette nel treno è per molti solo il ricordo di tempi che, con l'avvento delle compagnie aeree Low Cost, sembrano ormai lontanissimi. Ma il servizio seppur ridotto non è mai sparito del tutto in Europa e anzi presto verrà rilanciato, anche come una maniera per incentivare i viaggi a impatto zero tra gli Stati membri.

Le nuove tratte

Secondo il piano presentato questa settimana partiranno quattro nuove tratte che permetteranno di viaggiare di notte attraverso Germania, Francia, Austria, Olanda e Svizzera. A partire dalla fine del 2021 sarà possibile addormentarsi a Vienna e svegliarsi a Parigi oppure ad salire in treno ad Amsterdam e ritrovarsi al mattino a Zurigo, dopo essere passati per la Germania. Altri due servizi dovrebbero essere inaugurati nel dicembre 2023 e nel dicembre 2024, e permetteranno di fare sempre la tratta Vienna-Parigi ma via Berlino e Bruxelles e infine partirà la tratta Zurigo-Barcellona, che allargherà il servizio anche alla Spagna.

Collaborazione tra operatori

"È solo grazie a una stretta collaborazione tra gli operatori ferroviari in Germania, Francia, Svizzera e Austria che saremo in grado di sviluppare la rete Nightjet e offrire un clima di mobilità ancora più rispettoso in Europa", ha dichiarato Andreas Mattha, CEO dell'operatore austriaco Oebb che effettuerà il servizio e che a tale scopo prevede di investire 500 milioni di euro per l'acquisto di 20 nuovi treni con cuccette. Oltre alla Obb all'iniziativa partecipano le Ferrovie tedesche (Db), la Società nazionale delle ferrovie francesi (Sncf) e le Ferrovie federali svizzere (Sbb). In totale, saranno collegate 13 metropoli europee e l'obiettivo è raddoppiare i viaggiatori notturni dagli attuali 1,4 milioni.

Mobilità Verde Ue

Quella di puntare fortemente sulle linee ferroviarie trans-europee, come alternativa ai viaggi più inquinanti in aereo, è una delle proposte contenute nella strategia per la mobilità verde presentata dalla Commissione mercoledì scorso. Diverse rotte transfrontaliere esistono già o sono in cantiere. Da marzo 2021, un treno collegherà Berlino e Amburgo in Germania a Copenaghen in Danimarca e Malmo e Stoccolma in Svezia. La Germania è stata la prima a credere nell'idea e all'inizio di quest'anno aveva presentato la sua strategia TransEuropExpress 2.0 per accelerare lo sviluppo dei treni cuccetta e Berlino prevede che circa 15 servizi possano partire nel prossimo decennio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano di moda le cuccette: al via il potenziamento della rete tra gli Stati europei

Today è in caricamento