rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Ambiente Francia

Le auto come le sigarette: negli spot obbligo di consigliare l'uso di bici e mezzi pubblici

La Francia introduce una nuova legge per favorire una mobilità più sostenibile. Le pubblicità dovranno indicare anche il livello di emissioni di Co2

Dal 1 marzo 2022, in Francia tutte le forme di pubblicità di auto dovranno contenere messaggi per promuovere la mobilità sostenibile in alternativa alla propria vettura. Lo stabilisce una legge varata dal ministero della Transizione ecologica, che di fatto equipara i veicoli a motore a prodotti sensibili per la salute come sigarette e cibi, i cui spot prevedono già l'obbligo di consigli per i consumatori volti a scoraggiarne o ridurne l'uso.

Nel caso delle auto, più che la salute, l'accento è posto sull'ambiente. Le nuove pubblicità dovranno contenere messaggi del genere: "Per i viaggi brevi, preferire l'andare a piedi o in bicicletta", "considerare il carpooling" o "ogni giorno, utilizzare i mezzi pubblici", si legge nel testo della legge pubblicata il 29 dicembre sulla Gazzetta ufficiale francese. Tale obbligo si applica alle pubblicità trasmesse su radio, televisione, cinema, Internet, su schermi pubblicitari e su carta stampata.

Il messaggio "green" sarà seguito dall'hashtag "#SeDéplacerMoinsPolluer", ossia "Muoversi inquinando meno". In caso di inadempimento, l'inserzionista può incorrere in una sanzione pecuniaria fino a 50mila euro per ogni passaggio televisivo o radiofonico, o per ogni pubblicazione su carta e web. Sempre da inizio marzo 2022, i produttori di automobili avranno anche l'obbligo di includere negli spot informazioni chiare sul livello di emissioni di Co2 dei veicoli pubblicizzati.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le auto come le sigarette: negli spot obbligo di consigliare l'uso di bici e mezzi pubblici

Today è in caricamento