Smog, Ue: “In Italia 66mila morti all'anno per inquinamento”

La Commissione europea: "Preoccupati per la situazione, ma per il momento non ci sono sanzioni"

I livelli di inquinamento dell'aria in Italia sono motivo di “grande preoccupazione” e provocano ogni anno “66mila morti premature”. Lo ha detto oggi la Commissione europea durante il consueto briefing con la stampa di Bruxelles. 

Stando ai dati, l'Italia è il paese dell'Unione europea con il più alto numero di vittime legate allo smog. “La qualità dell'aria è di grande preoccupazione per questa Commissione", ha detto il portavoce dell'esecutivo comunitario Enrico Brivio, ricordando che "ogni anno ci sono 66 mila morti prematuri come risultato dell'inquinamento" in Italia”.

La procedura d'infrazione

Preoccupazione che non si tradurrà, per il momento, in sanzioni contro l'Italia per violazione delle norme Ue sulla qualità dell'aria. Violazione che ha portato all'apertura di una procedura d'infrazione. "Alcune misure sono state prese dalle autorità italiane, in particolare nel nord che è più colpito. Sono in corso contatti e vedremo se l'infrazione andrà avanti o no", ha detto il portavoce. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Commissione europea "vede di buon occhio le misure di coordinamento" adottate dalle regioni del nord come i semafori, spiega una fonte comunitaria all'Agi. Tuttavia si tratta di "misure ex post", mentre servono "misure strutturali che riducano l'inquinamento alla fonte", in particolare per "industria e traffico", dice la fonte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il film sui migranti di Rocco Siffredi vince l'Oscar del porno di Berlino

  • Svezia sicura della sua strategia, elimina anche le restrizioni per anziani e vulnerabili

  • Per l'Ue anche l'Italia è zona rossa: si salva solo la Calabria (che però perde il "bollino" verde)

  • Erdogan in mutande su Charlie Hebdo, la rabbia del presidente turco: "Canaglie immorali"

  • L'Olanda manda i malati di Covid in Germania: "Nelle terapie intensive solo 200 posti ancora liberi"

  • Erdogan su Macron: "Ha problemi mentali". Conte col presidente francese: "Parole inaccettabili"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento