rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Ambiente

"Obbligo di ristrutturazione anche per gli edifici classe E e F", gli ecologisti pressano l'Ue

La Commissione presenterà un testo che richiede maggiore efficienza energetica delle abitazioni, i Verdi vogliono che i tempi della stretta siano ridotti

Mettere fuori legge solo gli edifici di classe G, i più inefficienti dal punto di vista energetico e dunque più inquinanti, non basta, serve includere da subito anche quelli di classe E e F tra quelli che necessitano una ristrutturazione urgente. È la richiesta dei Verdi che temono che il giro di vite che la Commissione europea dovrebbe presentare a giorni, e su cui stanno circolando diverse anticipazioni, non sia abbastanza per ridurre sprechi ed emissioni legate alle nostre abitazioni.

Per farlo l'esecutivo comunitario, in linea con il Green Deal, ha pianificato di introdurre standard minimi di prestazione energetica che richiederebbero che gli edifici venduti o affittati raggiungano la classe di efficienza energetica E per una transazione da effettuarsi dopo il gennaio 2027 e la classe C entro gennaio 2033. Una richiesta che ha spaventato i proprietari che temono di essere costretti a interventitroppo costosi e che si stanno già opponendo all'idea. Ma per gli ecologisti bisogna invece addirittura fare di più. Come riporta Euractiv l'eurodeputato verde Ciaran Cuffe ha scritto alla Commissione per sottolineare la necessità di garantire che il patrimonio edilizio europeo sia in linea con le sue ambizioni climatiche.

"Purtroppo, temo che il testo attualmente in fase di elaborazione sia debole nella sua portata e nelle sue ambizioni", afferma in riferimento alla revisione dell'Epbd, sottolineando la necessità di standard minimi di prestazione energetica che riguardino gli edifici pubblici, residenziali e non residenziali e inneschino azioni “entro il 2030 e per tutti gli edifici, in particolare quelli in classi energetiche E, F e G”. “Ritardare l'azione al 2030 e coprire solo una parte delle nostre case o limitarsi alle classi F e G non è sufficiente: se vogliamo raggiungere i nostri obiettivi climatici ed energetici, l'Epbd è la chiave per ridurre il nostro consumo energetico e l'impatto sul clima in modo tempestivo”, sostiene il parlamentare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Obbligo di ristrutturazione anche per gli edifici classe E e F", gli ecologisti pressano l'Ue

Today è in caricamento