rotate-mobile
Sabato, 10 Giugno 2023
La decisione / Francia

Contro il rischio incendi in Francia vietato fumare nei boschi

La nuova misura fa parte di un pacchetto di iniziative volte a contenere un fenomeno che, nel Paese che è uno dei più boscosi d'Europa, è in crescita a causa dei cambiamenti climatici

Il Parlamento francese ha approvato una serie di misure per provare a ridurre i terribili danni causata dagli incendi selvaggi che sono in aumento a causa del cambiamento climatico. Tra queste è stato deciso un divieto di fumare in tutte le foreste e i boschi della nazione durante la stagione degli incendi. I legislatori dell'Assemblea nazionale hanno votato all'unanimità (197-0) a favore della proposta e ora il progetto è passato al Senato. La Francia, uno dei Paesi più boscosi d'Europa, è da tempo afflitta dagli incendi boschivi che in tempi normali iniziavano più tardi nel corso dell'anno. La stagione degli incendi, che di solito si svolgeva in estate, si sta ora estendendo ad altri mesi nelle aree meridionali della nazione e così come in altre parti d'Europa colpite dalla siccità. In generale le aree interessate dalle fiamme si stanno espandendo. Anche il nord del Paese, solitamente meno toccato, è ora interessato da grandi incendi, ma si sta anche estendendo il periodo dell'emergenza. Gli incendi stanno diventando più frequenti, più difficili da fermare e stanno causando più danni. Gli scienziati dicono che probabilmente peggioreranno ancora con l'intensificarsi dei cambiamenti climatici. La siccità che ha colpito la Francia l'anno scorso è stata aggravata dalla scarsità di pioggia di quest'inverno, che ha reso i boschi ancora più a rischio per questa estate. Il divieto di fumare si baserà su una legge forestale esistente che già vieta l'accensione di fuochi entro 200 metri da aree boschive. L'obiettivo è quello di ridurre il rischio di incendi provocati da sigarette abbandonate, una causa frequente di incendi, soprattutto quando i boschi sono secchi. Il governo afferma che l'attività umana è di gran lunga il fattore scatenante più frequente degli incendi boschivi della nazione, responsabile di ben il 90 percento dei roghi. Il testo approvato dall'Assemblea nazionale, inasprisce anche le multe nel tentativo di rafforzare l'obbligo di eliminare le sterpaglie dalle abitazioni, un obbligo che non è molto seguito in Francia. Il testo mira a semplificare la preparazione dei piani di prevenzione del rischio di incendio. Inoltre, prevede un congedo legale per i vigili del fuoco volontari.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro il rischio incendi in Francia vietato fumare nei boschi

Today è in caricamento