Oms: “Il 90% dei bambini di tutto il mondo respira aria tossica”

Secondo uno studio l’inquinamento atmosferico ha un impatto devastante sulla salute infantile. Circa 600mila bambini muoiono ogni anno per infezioni alle vie respiratorie

Foto Ansa EPA/ROMAN PILIPEY

Un’indagine dell’Organizzazione mondiale della sanità fa luce sugli effetti negativi dell’aria inquinata nella crescita dei bambini che la respirano dalla prima infanzia. Lo studio rivela che il 93% delle bambini e ragazzi con età inferiore ai 15 anni, 1,8 miliardi di giovani, respira quotidianamente aria inquinata potenzialmente dannosa per la propria salute. L’Oms stima che, solo nel 2016, circa 600mila bambini sarebbero deceduti per infezioni alle vie respiratorie dovute proprio alla pessima qualità dell’aria. 

I bambini sono esposti ai rischi dell’aria inquinata ancora prima di venire al mondo. Dallo studio emerge infatti che le donne incinte esposte all’inquinamento hanno una maggiore probabilità di partorire prematuramente. Le sostanze tossiche nell’aria causano anche deficit neurologici, problemi nello sviluppo cognitivo, asma e, in alcuni casi, addirittura lo sviluppo di tumori in età infantile. Il dottor Tedros Adhanom, direttore generale dell'Oms, ha dichiarato: “L'aria inquinata sta avvelenando milioni di bambini e rovinando le loro vite. Questo è imperdonabile, ogni bambino dovrebbe essere in grado di respirare aria pulita”.

Dalle colonne del Guardian, Tedros ha definito l'inquinamento atmosferico come il “nuovo tabacco”, spiegando che il semplice atto di respirare sta uccidendo 7 milioni di persone l'anno e danneggiando la salute di miliardi di individui. Il rapporto pubblicato fa anche chiarezza sull’inquinamento interno agli edifici, spesso più trascurato ma non per questo meno pericoloso. Anche l’inquinamento indoor sta infatti causando seri danni alla salute delle persone esposte. Fumi dovuti a impianti di riscaldamento, di cucina o di illuminazione hanno un impatto crescente, specialmente nei paesi più poveri. Su questo punto i medici dell’Oms fanno appello ai Governi di incoraggiare il passaggio a tecnologie pulite e a tasso inferiore di emissioni nell’aria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commozione e rabbia per il suicidio di Alysson in Belgio: "È il simbolo dei dimenticati della crisi"

  • L'Olanda legalizzerà la 'liquefazione' in alternativa alla cremazione o alla sepoltura dei morti

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • In Romania una persona su quattro non ha i servizi igienici in casa, in Italia in 360mila

  • “La Germania confina con l’Italia”, la gaffe della presidente della Commissione von der Leyen

  • Perché Polonia e Ungheria bloccano il Recovery fund (e i fondi per l'Italia). E cosa c'entrano i migranti

Torna su
EuropaToday è in caricamento