menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Norvegia anche i pinguini in lockdown, ma ora usciranno grazie alla vaccinazione

Per il timore che avessero l’influenza aviaria sono stati confinati in un acquario di Bergen per mesi. Ma il secondo vaccino li farà tornare alla vita normale

Sembra che i pinguini e gli esseri umani non siano così distanti ma hanno più cose in comune di quanto si possa pensare. Negli ultimi mesi non siamo stati l’unica specie ad aver vissuto in quarantena, anche i pinguini Gentoo norvegesi hanno vissuto la nostra stessa esperienza. Questi animali sono stati confinati nell’acquario di Bergen per proteggerli dall'influenza aviaria, ma anche loro stanno per tornare alla loro vita normale grazie ad una campagna vaccinale che dovrebbe tenerli al sicuro. Alcuni casi di influenza aviaria altamente infettiva rilevati nel Paese a dicembre hanno allarmato gli scienziati, soprattutto perché questa malattia, che ha una mortalità del 90% per gli uccelli, non era mai stata registrata in Norvegia. Sebbene così devastante per gli animali, il salto di specie verso gli esseri umani è rarissimo, ma non impossibile. “A causa di questo, le autorità per la salute alimentare hanno emanato un coprifuoco: tutti gli uccelli in cattività devono essere tenuti al chiuso”, ha detto il direttore dell’acquario Aslak Sverdrup. Grazie a questa politica di contenimento nessuno degli uccelli di Bergen ha preso l’influenza.

La campagna vaccinale

Come spiega Dw, dodici pinguini, tra i più anziani del gruppo, hanno già ricevuto la prima dose il mercoledì. Poi si passerà ai pinguini più giovani. Tra gli immunizzati di recente c'è il pinguino "Erna", chiamato così in onore del primo ministro norvegese Erna Solberg, che da giovane ha lavorato all'acquario. "Il fatto che i pinguini vengano vaccinati ora è una coincidenza totalmente indipendente dal coronavirus," ha detto Sverdrup. "Ma dimostra che i vaccini sono importanti, oggi ancora di più," ha aggiunto. Per vaccinare i pinguini è stato completamente svuotato il laghetto dell'acquario, “questo perché gli uccelli sarebbero difficili da catturare se potessero andare a nuotare dopo essere stati confinati per così tanto tempo”, ha spiegato l’esperta Natalie Stenfeldt. “Il pinguino Hockey, che pesa circa otto chili, ha dato filo da torcere. È un ragazzone ed è abbastanza difficile tenerlo al suo posto”, ha detto Stenfeldt. L’esperta ha inoltre spiegato che tutti i pinguini dovranno essere vaccinati con due dosi prima che l'acquario possa liberarli definitivamente. L’Aquario ha fatto sapere che Ma pochi giorni dopo le seconde dosi, previste per aprile, i pinguini potranno ricominciare a incontrare i visitatori dello zoo. "Per i pinguini è un po’ come per noi umani con il vaccino contro il coronavirus. Quando riceveranno la seconda dose, anche loro potranno iniziare a tornare alla vita di tutti i giorni," ha detto il direttore Sverdrup

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate alle Maldive? Il Paese offrirà il vaccino ai turisti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento