I monopattini elettrici? “Inquinano più delle auto”

Secondo uno studio belga a causa della loro durata di vita breve tra produzione e ricarica alla fine causano più emissioni di altri mezzi tradizionali

Foto archivio Ansa

In tutta Europa so stanno diffondendo sempre di più e vengono considerati un'alternativa ecologica alle auto e alle moto. Ma a quanto pare i monopattini elettrici potrebbero essere molto inquinanti a loro volta.

Lo studio

E questo, secondo quanto emerge da uno studio condotto nella capitale del Belgio dai ricercatori della Libera Università di Bruxelles (Ulb), è la conseguenza del fatto che questi mezzi hanno una durata di vita breve e le emissioni che sono necessarie a produrli e farli circolare sarebbero quindi in proporzione più alte di molti mezzi tradizionali. Uno scooter elettrico condiviso genera 131 grammi di CO2 equivalente per chilometro a Bruxelles.

Le emissioni

La maggior parte di queste emissioni sono dovute principalmente alla fase di produzione in Cina (il 79%), spiega lo studio. In Belgio poi l'impatto ambientale è legato alla "fase di posizionamento e raccolta nonché alla fase di caricamento delle batterie". Le modalità di trasporto sostituite dal monopattino elettrico condiviso - principalmente l'auto (privata, condivisa, taxi e Uber) – causerebbero invece un'emissione di 110 g di CO2 equivalente per chilometro. Lo scooter quindi inquina di più e questo sarebbe una conseguenza della sua durata di vita insufficiente.

Durata di vita

Per essere meno inquinante rispetto ad altri mezzi di trasporto, lo scooter dovrebbe essere usato in media 9,5 mesi. Tuttavia, la sua durata è di circa 7,5 mesi. Per prolungare la vita degli scooter è necessaria una migliore resistenza ma anche "una manutenzione efficace, infrastrutture adeguate (i buchi nella carreggiata accelerano il deterioramento degli scooter), un uso attento e una riduzione del vandalismo", conclude Hélie Moreau, ricercatrice dell'Ulb per la gestione ambientale e la pianificazione regionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commozione e rabbia per il suicidio di Alysson in Belgio: "È il simbolo dei dimenticati della crisi"

  • L'Olanda legalizzerà la 'liquefazione' in alternativa alla cremazione o alla sepoltura dei morti

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • In Romania una persona su quattro non ha i servizi igienici in casa, in Italia in 360mila

  • “La Germania confina con l’Italia”, la gaffe della presidente della Commissione von der Leyen

  • Perché Polonia e Ungheria bloccano il Recovery fund (e i fondi per l'Italia). E cosa c'entrano i migranti

Torna su
EuropaToday è in caricamento