Ilva, "no al blocco dell'impianto": il Parlamento europeo boccia la richiesta del M5s

La commissione Petizioni dell'Eurocamera ha respinto la risoluzione presentata dalle eurodeputate 5 Stelle Rosa D'Amato ed Eleonora Evi in cui si chiedeva lo stop alle attività inquinanti dell'acciaieria di Taranto: "E' mancato il coraggio"

La commissione Petizioni del Parlamento europeo ha bocciato la proposta presentata dal Movimento 5 stelle in cui si chiedeva il blocco dell'attività industriale inquinante di Ilva. Lo fanno sapere gli stessi europarlamentari del M5s in una nota. Secondo le europarlamentari del Movimento 5 stelle Rosa D'Amato ed Eleonora Evi.

"Al Parlamento europeo oggi è mancato il coraggio - dichiarano - Nonostante venga finalmente riconosciuto il rischio alla salute umana rappresentato dall'Ilva di Taranto, con un voto beffa è stata bocciata la riconversione industriale immediata dello stabilimento. A Taranto i livelli di inquinamento sono sempre altissimi e si continua a morire, non si deve perdere tempo. Questo voto rappresenta una sconfitta per tutti quelli che guardano al futuro con ottimismo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La commissione Petizioni - continuano ha bocciato gli emendamenti presentati dal Movimento 5 stelle che prevedevano il blocco dell'attività industriale inquinante. Avevamo proposto un piano dettagliato con la riconversione industriale immediata incentrato esclusivamente sulla produzione e l'uso delle energie rinnovabili e sulla valorizzazione culturale e turistica dell'area di Taranto. Questo è il futuro che vogliono i cittadini. Purtroppo dal Parlamento europeo oggi arriva una raccomandazione deludente che non cambia nulla. Il Movimento 5 stelle continuerà la sua battaglia per trasformare Taranto in una città che scommette sul futuro e che non si ripiega sulle logiche del passato", conclude la nota M5s. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per l'Ue anche l'Italia è zona rossa: si salva solo la Calabria (che però perde il "bollino" verde)

  • Svezia sicura della sua strategia, elimina anche le restrizioni per anziani e vulnerabili

  • L'Olanda manda i malati di Covid in Germania: "Nelle terapie intensive solo 200 posti ancora liberi"

  • Dopo la Brexit il Regno Unito pensa di espellere i senzatetto stranieri

  • La Corte Ue "salva" il taglio dei vitalizi agli eurodeputati italiani

  • Si rifiuta di stringere la mano alle donne. Negata cittadinanza a medico libanese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento