rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
L'iniziativa / Germania

Un abbonamento mensile per viaggiare in treno e metro in tutto il Paese

La Germania lancia il Deutscheland Ticket per ridurre l'uso dell'auto e aumentare i passeggeri ferroviari: costerà 49 euro al mese

Un unico abbonamento a 49 euro al mese, valido per tutti i treni regionali e i trasporti locali, metropolitane comprese. Si chiama Deutschland Ticket, ed è l'iniziativa lanciata oggi in Germania per coinvincere i tedeschi a ridurre il più possibile l'uso dell'auto (vero e proprio orgoglio nazionale) e puntare maggiormente sugli spostamenti ferroviari, considerati più sostenibili per l'ambiente. 

L'iniziativa, del resto, è stata voluta soprattutto dall'ala ecologista del governo di Olaf Schoz, ed era nata inizialmente come una misura anti-inflazione. Testata al prezzo di 9 euro durante l'estate del 2022, tra le diffidenze di chi considera la rete ferroviaria tedesca un colabrodo non adatto alle esigenze di puntualità dei pendolari, il biglietto unico è stato così popolare che Berlino ha deciso di rendere permanente il sistema. Il nuovo abbonamento a 49 euro al mese varrà per tutti i trasporti locali e regionali, a esclusione dell'alta velocità. Lo Stato centrale sovvenziona l'iniziativa con 1,5 miliardi di euro, a cui ogni autorità regionale (il land) aggiungerà un altro miliardo e mezzo. 

La misura sembra aver attratto i tedeschi: a una settimana dal lancio, erano stati venduti già più di 750mila abbonamenti. Ma guai a cantare vittoria. Per il sistema ferroviario tedesco il biglietto unico potrebbe essere un'arma a doppio taglio e mettere ancora più in evidenza i limiti della sua rete. Nell'ultimo ventennio, infatti, la Germania ha disinvestito pesantemente sulle ferrovie, e solo con l'arrivo dei Verdi al governo i frugali tedeschi hanno deciso di avviare un vasto programma per rinnovare una infrastruttura fatiscente. Nel 2022, per dare un'idea dello stato della rete, solo il 65% dei treni è arrivato con meno di sei minuti di ritardo, rispetto al 75% del 2021.

C'è poi da valutare se l'abbonamento porterà a un reale calo nell'uso dell'auto. Le analisi effettuate durante l'estate non hanno evidenziato una riduzione del traffico stradale significativo. "l biglietto a 9 euro al mese ha incoraggiato alcune persone a viaggiare di più in treno, senza che gli automobilisti abbiano lasciato in massa le auto in garage", scrive Le Monde. Per i liberaldemocratici dell'Fdp, più sensibili alle istanze della potente industria automobilistica teutonica, un cambio di abitudini meno estremo non è visto come un fallimento, anzi: il ministro federale dei Trasporti, Volker Wissing (Fdp) ha lanciato l'idea di un abbonamento ferroviario da abbinare in regalo all'acquisto di una nuova vettura a quattro ruote.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un abbonamento mensile per viaggiare in treno e metro in tutto il Paese

Today è in caricamento