rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Ambiente

Anche la Germania dice addio alle auto a benzina e diesel: stop dal 2035

Nonostante la presenza dei Verdi nel governo di Berlino, il sì tedesco alla proposta Ue non era per niente scontato

Berlino ha deciso di sostenere la scelta dell’Ue di dire addio alla produzione dei veicoli inquinanti a partire dal 2035. L’annuncio arrivato nel giorno della riunione a Bruxelles tra i ministri dell’Ambiente dovrebbe avere l’effetto di sbloccare i negoziati sul pacchetto di misure attuative del Green deal, il piano della Commissione europea per azzerare entro il 2050 le emissioni nette di gas serra dell’Unione europea. 

Ad annunciare il cambio di rotta dell’esecutivo tedesco è stata la ministra dell’Ambiente, Steffi Lemke. "Il nuovo governo tedesco sostiene la proposta della Commissione europea e quindi appoggia pienamente la fine del motore a combustione interna per auto e furgoni a partire dal 2035”, ha affermato la ministra in un’intervista a Politico

Nonostante la presenza dei Verdi nel cosiddetto governo ‘semaforo’ al potere a Berlino dopo l’uscita di scena di Angela Merkel, il sì della Germania all’addio alle auto inquinanti non era per niente scontato. Persino l’accordo di coalizione tra ecologisti, socialdemocratici e liberal-democratici, pur aprendo all’obiettivo Ue, includeva una clausola in favore dei carburanti sintetici, ovvero quelli ottenuti da combustibili diversi dal petrolio. Una posizione che aveva fatto temere per la tenuta del target europeo, che con l’ok ai cosiddetti e-fuels avrebbe fallito nel tentativo di dire addio una volta per tutte alle emissioni carboniche dovute alla circolazione di veicoli. 

Il governo tedesco ha ora garantito che sosterrà il testo originale della Commissione, senza clausole a favore dei ‘nuovi’ combustibili. Berlino sostiene ora “tutti gli elementi” delle proposte dell’esecutivo europeo, ha garantito Lemke, che ha definito la disponibilità di Berlino ad accettare i piani di Bruxelles un “grande passo avanti”.

"Avrei voluto passi intermedi e più ambiziosi", ha aggiunto Lemke a proposito della sua personale convinzione che sia necessario rafforzare le attuali proposte dell'Ue. La ministra ha infine affermato che il mercato delle auto elettriche dovrebbe espandersi abbastanza rapidamente nel prossimo futuro da “accelerare ulteriormente” il divieto di fabbricazione e vendita dei veicoli inquinanti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche la Germania dice addio alle auto a benzina e diesel: stop dal 2035

Today è in caricamento