rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
La proposta

L'ecocidio un reato penale in tutta Europa: la svolta del Parlamento Ue

Approvato un testo in cui si chiede di punire, anche con il carcere, chi è responsabile di disastri ambientali. D'Amato (Greens): "Passo storico"

L'ecocidio sia considerato un reato penale in tutta l'Unione europea. È quanto chiede il Parlamento europeo, che ha approvato la sua proposta di direttiva sulla protezione dell'ambiente attraverso il diritto penale. 

"Si tratta di un risultato storico", dice Rosa D'Amato, eurodeputata del gruppo Greens/EFA. "L'inserimento dell'ecocidio nel diritto penale europeo vuol dire avere uno strumento in più per garantire la giustizia", aggiunge. Secondo il testo che è stato approvato dal Parlamento, chi commette il reato di ecocidio, siano esse aziende o amministrazione pubbliche, potrebbe incorrere in sanzioni che vanno da pesanti multe al carcere. 

Rispetto alla proposta originaria della Commissione europea, pubblicata nel 2021, la posizione dell'Eurocamera riconosce l'ecocidio come un reato penale, mentre l'esecutivo Ue si era limitato a un breve citazione. Se il testo del Parlamento dovesse venire adottato dai governi dei 27 Stati membri, l'Europa potrebbe guidare una svolta a livello internazionale nel modo con cui i Paesi contrastato i disastri ambientali provocati dall'uomo.

Secondo le ogn ecologiste, infatti, il riconoscimento Ue potrebbe portare a una modifica dello Statuto di Roma della Corte penale internazionale, includendo l'ecocidio nell'elenco dei crimini internazionali e rendendo così più facile perseguire i responsabili di disastri come lo sversamento di petrolio negli oceani o la pesca eccessiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ecocidio un reato penale in tutta Europa: la svolta del Parlamento Ue

Today è in caricamento