menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Olanda da record: vuole (quasi) azzerare le emissioni entro il 2050

Una coalizione di sette partiti guidata dai Verdi propone l'obiettivo della riduzione del 95%. I Paesi Bassi hanno già annunciato l'uscita dal carbone e la cessazione della produzione di gas entro il 2030

L'Olanda è pronta a dare l'esempio e mettersi all'avanguardia nella lotta al cambiamento climatico. Una coalizione di sette partiti guidata dai Verdi ha presentato una proposta per una legge nazionale che include un obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra del 95% entro il 2050, uno degli obiettivi più ambiziosi al mondo. L'impegno arriva da quella che è la sesta economia più grande dell'Unione europea e se fosse approvato definitivamente sarebbe un chiaro invito agli altri leader mondiali a fare di più.

“L'accordo di Parigi è stato rivoluzionario per il mondo”, ha dichiarato il leader dei Verdi olandesi, Jesse Klaver rivendicando che dopo che “per più di 25 anni il mio partito ha combattuto il riscaldamento globale”, oggi “sette partiti, con una vasta gamma di ideologie politiche, hanno concordato una legge sul clima che è la più ambiziosa al mondo” Il progetto di legge comprende vari aspetti previsti dall'accordo di Parigi, oltre all'obiettivo vincolante a lungo termine di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra del 95% entro il 2050 rispetto ai livelli del 1990 ce n'è un altro di medio termine che punta a una riduzione del 49% entro il 2030 nonché l'impegno a mettere in atto una revisione periodica a partire dal 2019, quando il governo olandese sarà obbligato a presentare piani climatici aggiornati ogni 5 anni. Tale processo comprende la fissazione di obiettivi successivi in linea con il meccanismo di revisione previsto dell'accordo di Parigi.

I Paesi Bassi hanno già preso importanti impegni che li stanno rendendo leader nella lotta ai cambiamenti climatici, come quello di chiudere le proprie centrali a carbone entro il 2030 e quello di cessare la produzione interna di gas a Groninga entro il 2030.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento