menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
EPA/ALEXANDER BECHER

EPA/ALEXANDER BECHER

Auto, in Italia niente elettrico: ultimi in Europa

Solo 7 ogni 10 mila vendute, nel resto dell'Ue la media è di 1 ogni 100. Il nostro parco vetture tra i più vecchi del Continente. Pesa la mancanza di stazioni di ricarica e delle infrastrutture di servizio

Se l'auto elettrica è il futuro, l'Italia ha ancora tanta strada da fare. Secondo le stime di Alix Partners, entro il 2030 i veicoli elettrici e ibridi elettrici plug-in rappresenteranno oltre il 40% delle vendite di veicoli elettrici in Europa. E tuttavia, secondo i dati di Federmotorizzazione, nel 2017 le auto elettriche immatricolate in Ue sono state solo 150mila, pari all'1%. Un dato che scende se si restringe il campo alla sola Italia dove le immatricolazioni di queste vetture hanno visto nel 2017 una crescita del 34%, ma un'incidenza sul totale del mercato pari allo 0,07%. 

A spingere verso l'auto elettrica ci sono le normative europee, che impongono il raggiungimento di stringenti target di Co2 entro il 2021 e la diminuzione del costo delle batterie e dei principali componenti che abbasseranno il differenziale di costo dell'auto elettrica. L'Ue, inoltre, ha lanciato un programma di sostegno all'industria europea delle batterie a litio per ridurre il peso delle importazioni dai mercati asiatici, che oggi rappresentano i leader indiscussi del settore. 

Nonostante queste spinte, l'Italia resta ancora indietro. Mancano le stazioni di ricarica e le infrastrutture di servizio, senza le quali acquistare un'auto elettrica diventa una spesa rischiosa. A questo si unisce il problema di svecchiare il parco auto italiano. “Oggi in Italia – dice Simonpaolo Buongiardino, presidente di Federmotorizzazione e Assomobilità - in circolazione ci sono 36 milioni di autovetture e 8 milioni di veicoli commerciali dei quali il 41% è classificato con una categoria ante Euro 3. In generale, l'anzianità media del nostro parco auto è di circa 11 anni: un dato che ci pone agli ultimi posti nel panorama europeo”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento