rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Il caso / Francia

La Francia lancia l'alleanza nucleare europea, ma l'Italia 'rifiuta' l'invito

Parigi riunisce un blocco di Paesi Ue per fare dell'atomo un punto di forza della transizione energetica del continente. Roma smentisce la partecipazione

Un'alleanza di dodici Paesi Ue per promuovere lo sviluppo nucleare e il suo "contributo agli obiettivi climatici e alla sicurezza energetica in Europa". È quella che è stata lanciata a Stoccolma da un gruppo di Stati membri guidati dalla Francia, il leader della produzione di energia atomica nel continente. Dell'alleanza, secondo le fonti di Parigi, avrebbe dovuto fare parte anche l'Italia, ma il governo di Roma ha smentito la presenza di suoi rappresentanti al vertice svedese.

L'iniziativa è stata annunciata dalla ministra francese per la Transizione energetica, Agnès Pannier-Runacher: in occasione del Consiglio informale dei ministri Ue dell'Energia nella capitale svedese, Parigi avrebbe messo insieme dodici governi interessati allo sviluppo del nucleare: oltre alla Francia, ci sarebbero Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Finlandia, Ungheria, Paesi Bassi, Polonia, Romania, Slovacchia, Slovenia e Svezia. "A margine del Consiglio riuniremo tutti i Paesi che hanno un posto nel nucleare europeo, che sarà uno degli strumenti insieme alle rinnovabili per raggiungere i nostri obiettivi di neutralità carbonio", ha detto Pannier-Runacher. "L'obiettivo è di creare l'alleanza nucleare e di lanciare un segnale forte nei vari negoziati Ue", ha aggiunto.

Secondo Parigi, l'Italia avrebbe dato il suo assenso a partecipare al tavolo ristretto. Un'informazione che aveva già fatto scattare la protesta del Movimento 5 stelle. Ma il nostro ministero dell'Ambiente e della sicurezza energetica ha precisato in un nota che "non è prevista la presenza di nessun rappresentante italiano domani a Stoccolma a incontri che avranno per oggetto la tematica del nucleare". D'altra parte, al momento, l’"alleanza nucleare" cui ambisce Parigi è ancora tutta da definire mentre le voci parlano di una dichiarazione congiunta che dovrebbe essere in elaborazione, anche se nulla è stato finora confermato. Nonostante questo, gli sforzi della Francia hanno un obiettivo ben chiaro che è quello di "inviare un segnale forte nei vari colloqui europei".

Da tempo Parigi sta cercando di far leva sulla crisi energetica in corso per rilanciare la produzione nucleare in Europa. Dopo essere riuscita a far inserire l'atomo tra le fonti ammesse ai finanziamenti nell'ambito della cosiddetta tassonomia verde, la Francia sta cercando adesso di legare il nucleare ai progetti di sviluppo dell'idrogeno. Il tutto nell'ottica di promuovere gli investimenti su questa tecnologia.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Francia lancia l'alleanza nucleare europea, ma l'Italia 'rifiuta' l'invito

Today è in caricamento