Ex M5s sanzionata per molestie attacca Tajani: "Non mi fate licenziare i miei accusatori"

La rabbia di Giulia Moi durante la sessione plenaria a Strasburgo: "E' un attacco politico". L'Ufficio di presidenza dell'Eurocamera, composto anche dal gruppo dei 5 stelle, ha confermato la multa

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

"Non rispondete alle mie richieste e non mi permettete di licenziare due assistenti parlamentari che hanno commesso irregolarità. Cosi' non posso lavorare. Questo è un attacco politico". Giulia Moi, ex eurodeputata del Movimento 5 stelle, non ci sta a essere accusata di molestie psicologiche. L'Ufficio di presidenza del Parlamento europeo, di cui fa parte anche il rappresentante del gruppo del M5s, ha votato all'unanimità a favore della sanzione pecuniaria contro l'eurodeputata (pari a 12 giorni di diaria), dopo che questa è stata accusata da due suoi assistenti di violenze psicologiche sul luogo di lavoro. Ma lei si difende e lo fa prendendo la parola durante la sessione plenaria di Strasburgo: "Sono loro (gli assistenti, ndr) ad aver commesso delle irregolarità". Un intervento interrotto a fatica dal presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani.   

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Solitamente chi non risponde a richieste è persona, ufficio ecc corrotto/a.

Potrebbe Interessarti

  • Multimedia

    Tg Europa Today: da Parlamento Ue primo via libera a carta identità europea

  • Multimedia

    Tg Europa Today: treni, Strasburgo propone maggiori rimborsi per i passeggeri / Edizione Sud

  • Multimedia

    Tg Europa Today: lo stop del Parlamento europeo al fiscal compact

  • Multimedia

    Tg Europa Today: treni, Strasburgo propone maggiori rimborsi per i passeggeri / Edizione Centro

Torna su
EuropaToday è in caricamento