Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

“Ho fatto entrare la Russia nella Nato”. Gaffe di Berlusconi a Bruxelles

Il Cavaliere ricorda il vertice di Pratica di Mare, che sanci' una storica intesa tra 19 paesi dell'Alleanza atlantica e Mosca. Ma esagera 

 

“E' molto importante questo nostro convincimento profondo dell'essenzialità dell'esistenza dell'Ue. Questo viene soprattutto da me, un ragazzo della guerra, che per 50 anni è vissuto nell'angoscia della guerra fredda, che è riuscito nel 2002 a far entrare la Federazione Russa nella Nato”. Silvio Berlusconi riporta alla memoria il vertice di Pratica di Mare, in Italia, che creò il Consiglio Nato-Russia e che rappresento' per l'allora premier uno dei momenti più alti del suo impegno internazionale. Ma inciampa in una gaffe: nel corso di una conferenza stampa a Bruxelles con il segretario generale del Ppe, Antonio Lopez, il Cavaliere si spinge oltre, affermando che con lui la Russia entro' nell'Alleanza atlantica.

In realtà, Mosca non ha mai compiuto un passo del genere. E il Consiglio non ha ottenuto quegli effetti distensivi che ci si augurava, soprattutto dopo le tensioni con l'Ucraina, che hanno portato la Nato e l'Ue a scontrarsi duramente con la Russia. Una situazione da “guerra fredda” che magari Berlusconi spera di contribuire a superare qualora il suo centrodestra dovesse riconquistare il potere in Italia. E anche grazie alla sua amicizia con il presidente Vladimir Putin.

Potrebbe Interessarti

Torna su
EuropaToday è in caricamento