Merkel, merkel

  • “Le auto tedesche minaccia alla sicurezza”, Trump fa infuriare Merkel

  • L'asse franco-tedesco si incrina: Macron pronto a bocciare il gasdotto caro a Berlino 

  • Merkel sfida i populisti: "L'Ue ha bisogno di migranti". E firma il Global compact

  • L'Unione dei disoccupati: un fondo Ue per chi perde il lavoro. Ma Merkel dice no

  • Conte: "Merkel impressionata da nostre riforme". Ma non lo invita al pub con Macron

  • Trump bipolare? Prima attacca la Germania, poche ore dopo rettifica: "Ottimi rapporti"

  • "Salvini euroscettico si allea con la Merkel", a Bruxelles il M5s attacca la Lega

  • Cambiare la legge elettorale delle europee per contrastare i populisti e gli indipendentisti, l'idea tedesca

  • Litiganti nel castello: il governo Merkel va in clausura per due giorni. E scoppia la polemica sui media tedeschi

  • Selmayr, il nuovo capo della burocrazia Ue che sta facendo litigare l'Europa

  • “Più migranti accogli, più fondi Ue avrai”. L'idea di Merkel piace all'Italia

  • Clamoroso in Germania: la nuova destra dell'Afd “si mangia” i socialdemocratici

  • Merkel vede Gentiloni: "Addio rigore? Solidarietà sì, ma serve disciplina"

  • "L'Ue renda pubbliche le decisioni dei leader europei”, l'appello del garante dei cittadini

  • “Basta dire agli altri paesi Ue cosa fare in economia”, la svolta del nuovo ministro tedesco delle Finanze

  • Migranti, il braccio destro di Merkel a Strasburgo: “Basta flussi incontrollati”

  • “Liste transnazionali, no grazie”. Lo schiaffo del Parlamento Ue a Macron e Renzi

  • Germania, (ri)nasce la Grosse Koalition

  • Stretta sui rifugiati da Italia e Grecia: in Germania la Grande coalizione comincia male (per noi)

  • “Imparare dalla storia, il protezionismo non è la risposta alle crisi”. A Davos, Merkel contro Trump

  • “Regola del deficit va rispettata”. Parola di Berlusconi l'europeista

  • Berlusconi, due giorni a Bruxelles per rassicurare il Ppe (su Salvini)

  • Germania, torna la Grande coalizione: i socialisti dicono sì a Merkel

  • Eurozona, Merkel e Macron ora accelerano sulla riforma: sanzioni più dure per chi spende “male”

  • La Turchia rifiuta l'offerta di Macron: “Noi nell'Ue, no a status di seconda classe”