Navigare sicuri, le nuove regole per la privacy ai tempi di WhatsApp

La Commissione libertà pubbliche del Parlamento Ue ha approvato le nuove norme per la ePrivacy. Stop a cookies e spionaggio. Si attende negoziato con Consiglio Ue.

EPA/RITCHIE B. TONGO

La privacy si adatta ai tempi di WhatsApp e Facebook con il Parlamento Ue che ha compiuto il primo passo per mettere la protezione dei cittadini al passo dei servizi in linea più recenti e più utilizzati. La Commissione libertà pubbliche del Parlamento Ue ha infatti approvato per 31 voti a favore, 24 contro e un’astensione, un progetto di iniziativa legislativa che mira a rafforzare le tutele della vita privata, la confidenzialità e la sicurezza nelle comunicazioni elettroniche, dagli ormai obsoleti SMS a Skype, Messenger, Facebook e WhatsApp.

No a cookies e spionaggio

Il testo approvato dagli eurodeputati vuole inoltre interdire i cookies che bloccano l’accesso a siti qualora l’utente non intenda donare il suo accordo allo sfruttamento dei suoi dati personali. Altro fronte, quello dello spionaggio realizzato tramite i servizi di geolocalizzazione e l’accesso via wifi negli spazi pubblici e nei centri commerciali, pratiche che vanno, dicono dal Parlamento Ue, chiaramente interdette. Per assicurare una piena tutela della ePrivacy, i fornitori di servizi vengono invitati ad assicurare un livello di criptazione adeguato.

La Commissione Libertà pubbliche chiede inoltre dei limiti per lo sfruttamento dei dati personali, che non devono essere utilizzati al di fuori dei fini ai quali l’utente ha dato il suo benestare.

Prima riforma da 2009

Il testo, che riforma la direttiva del 2009 sulla Privacy e le comunicazioni elettroniche, dovrà passare la settimana prossimo l’esame della plenaria, se approvato il Parlamento avrà un mandato per negoziare con il Consiglio, che però non ha ancora adottato la propria posizione.

Potrebbe interessarti

  • I leader Ue chiudono la porta a Macedonia del Nord e Albania nell'Ue

  • Solo un italiano ai negoziati sul programma del nuovo Parlamento Ue. Ed è del Pd

  • “Questa casa è di sinistra”, negato l'affitto alla leghista

  • Migranti, Bruxelles smentisce Salvini: "La Sea Watch non può sbarcare in Libia"

I più letti della settimana

  • Juncker: "Non voglio umiliare l'Italia, ma governo sulla strada sbagliata”

  • I leader Ue chiudono la porta a Macedonia del Nord e Albania nell'Ue

  • Solo un italiano ai negoziati sul programma del nuovo Parlamento Ue. Ed è del Pd

  • “Questa casa è di sinistra”, negato l'affitto alla leghista

  • Minibot, l’Italia “copia” Schwarzenegger. Ma a lui andò male

  • Migranti, Bruxelles smentisce Salvini: "La Sea Watch non può sbarcare in Libia"

Torna su
EuropaToday è in caricamento