Ue a Salvini: "Noi nemici? In Italia creato 1 milione di posti di lavoro"

La Commissione europea risponde alle accuse del vicepremier e promuove Fico: "L'incontro di oggi a Bruxelles con il presidente Juncker ha raffreddato la temperatura"

Quasi 1 milione di posti di lavoro creati negli ultimi 4 anni. E, nello stesso periodo, investimenti per 8,5 miliardi di euro. Sono alcuni dei traguardi che la Commissione europea ha raggiunto tra il 2014 e il 2018. E che Bruxelles ha snocciolato oggi in risposta alle accuse di essere "nemici dell'Europa" e di aver distrutto posti di lavoro. Accuse che il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ha lanciato contro il capo dell'Esecutivo comunitario, Jean-Claude Juncker, e il commissario agli Affari economici e finanziari, Pierre Moscovici.  

"Durante il periodo in cui è stata in carica, finora, la Commissione europea di Jean-Claude Juncker, dal 2014 al 2018, sono stati creati in Europa 12 milioni di posti di lavoro, di cui quasi un milione, e precisamente 917.000, in Italia; e all'Italia è stata accordata una 'flessibilità' rispetto alle misure di bilancio pari a 1,8 punti percentuali di Pil, approssimativamente 30 miliardi di euro", ha detto il portavoce capo della Commissione europea, Margaritis Schinas. Che ha aggiunto: "Grazie al Piano Juncker, sono stati attribuiti all'Italia investimenti per 8,5 miliardi di euro, che ci si attende inneschino in tempo reale investimenti aggiuntivi totali per 48,7 miliardi di euro".

"Non commenterò i commenti - ha detto Schinas, rispondendo alle domande dei giornalisti -, e non mi cimenterò in questo tiro incrociato di accuse": l'incontro di oggi a Bruxelles fra il presidente Juncker, e il presidente della Camera Roberto Fico, "ha raffreddato la temperatura e non voglio riscaldarla di nuovo. Ma qualcosa da dire probabilmente c'è, in particolare riguardo all'accusa di aver distrutto posti di lavoro". "Non mi cimenterò nel tiro incrociato, ma quando abbiamo i numeri, diamo i numeri", ha concluso il portavoce. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Netflix e Amazon Prime stanno uccidendo il cinema

  • Venezia, la Lega chiede aiuto all'Ue

  • La “locomotiva” rumena al voto, tra leader in carcere e proteste anti-sistema

  • "In Italia i centri per migranti sono vuoti". E in 60mila 'fuggono' all'estero

  • Il dietrofront di Farage spinge i Tory che balzano a più 14 punti sui laburisti

  • Elezioni in Romania, sfida al secondo turno tra Iohannis e Dancila. Barna va forte solo all’estero

Torna su
EuropaToday è in caricamento