"Stop ai furbetti dei pedaggi autostradali", gli Stati Ue trovano l'accordo

Niente più ostacoli amministrativi, ma accesso più semplice ai dati di immatricolazione. Così le autorità nazionali potranno sapere l’identità dei cittadini europei al casello

L’elusione di pedaggi stradali potrebbe presto far parte del passato dell’Unione europea. Con un accordo raggiunto tra Consiglio e Parlamento Ue, gli Stati membri hanno dato il via libera a un testo che permetterà alle autorità nazionali di accedere a un nuovo sistema di condivisione delle informazioni. Sarà finalmente possibile identificare i proprietari dei veicoli che non hanno pagato i pedaggi, anche quando questi si trovano già oltre confine. 

Il nuovo sistema fa parte delle norme aggiornate in tema di telepedaggi stradali, formalmente adottate dal Consiglio in seguito all'intesa provvisoria raggiunta con il Parlamento europeo il 20 novembre 2018.

Le nuove norme permetteranno di migliorare l'interoperabilità tra sistemi di telepedaggio e quindi la loro efficienza in termini di costi e facilità di utilizzo. 

Con l’eliminazione degli ostacoli amministrativi, i fornitori di sistemi di telepedaggio accederanno più facilmente al mercato dei servizi di riscossione, mettendo fine a una grave ingiustizia tanto per le autorità nazionali quanto per gli utenti onesti.

L’approvazione del Consiglio conclude l’iter legislativo del provvedimento. La direttiva verrà firmata da Parlamento e Consiglio e sarà pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’Ue prima di entrare in vigore negli Stati membri. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Da notare che il "problema" riguarderebbe solo l'Italia in quanto in molti paesi UE il pedaggio non si paga o si paga un forfait risibile per tutto l'anno.I ladri siamo noi,cioè i governi che a loro volta non vogliono essere derubati.Insomma una storia fra ladri e furbastri,una storia italiota.

Notizie di oggi

  • Attualità

    Europee all’italiana: 7 candidati, ma nessuno (forse) sarà presidente. E spunta Angela Merkel

  • Lavoro

    Affare saltato sul debito della Grecia, investitori tedeschi perdono causa con la Bce

  • Attualità

    Elezioni, sconti e viaggi gratuiti per chi torna nella propria città per votare

  • Attualità

    Tir, approvati i nuovi standard per le cabine degli autotrasportatori

I più letti della settimana

  • Tensione tra Italia e Austria: "Siete come la Grecia", "Pensi prima di parlare"

  • Anche la Germania apre ai monopattini elettrici

  • Meloni: "Far votare i militari all'estero". Ma dimentica 3 milioni di italiani

  • Migranti, cosa dice la lettera dell'Onu che accusa l'Italia di violazione dei diritti umani

  • Sindacato blocca la distribuzione alle edicole del settimanale con Salvini in copertina

  • Elezioni europee, arriva il test per aiutare gli indecisi 

Torna su
EuropaToday è in caricamento